Microsoft annuncia la versione finale di Security Essentials.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Security Essentials, prima conosciuto con il nome in codice Morro, è un programma antivirus sviluppato dalla Microsoft, che sarà disponibile gratuitamente. In passato abbiamo già analizzato le caratteristiche del programma, che anche se in versione Beta, è riuscito comunque a soddisfare molti utenti che lo hanno apprezzato per la sua leggerezza e il buon livello di sicurezza.

I piani delle Microsoft sono quelli di rilasciare la versione finale entro il 22 ottobre, giusto in tempo per l’arrivo di un altro attesissimo prodotto, ovvero Windows 7.

Come per Windows 7, la Microsoft ha permesso agli utenti di testare il programma e partecipare allo sviluppo inviando feedback, pareri e suggerimenti.

Gli utenti che hanno partecipato alla Beta di Security Essentials, quest’oggi hanno ricevuto una mail contenente alcune informazioni sul rilascio della versione finale.

La mail non dice esplicitamente quando sarà disponibile le versione finale, ma resta sul vago facendo capire che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane.

In ogni caso, se volete provare in anteprima Security Essentials, l’unica strada possibile è quella di scaricare il programma da Softpedia, anche se credo che a questo punto sia più logico attendere il rilascio della versione finale.

Sarebbe interessante capire cosa vuole farne la Microsoft di questo suo antivirus. Si limiterà a consigliarlo? Oppure gli utenti lo troveranno pre-installato in Windows 7?

Visti i recenti sviluppi nel settore browser, la seconda opzione credo sia poco probabile.

Avete provato Security Essential? Lo farete quando sarà rilasciato ufficialmente?

One Comment

  1. […] come vi dissi la settimana scorsa, la Microsoft ha anticipato di qualche giorno il rilascio di Microsoft Security Essential, la nuova soluzione antivirus gratuita per sistemi Windows. La beta pubblica ha permesso a molti […]

Rispondi