Internet Explorer 8 più veloce di ben 10 volte con Chrome Frame. Però…

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

chromeinsideie Se volete davvero rendere più veloce Internet Explorer, lasciate stare le ottimizzazioni offerte dalle tante applicazioni, o la gestione dei plugin che rallentano il browser, il miglior sistema per mettere il turbo a IE si chiama Chrome Frame.

Il plugin di cui abbiamo parlato ieri, trasforma IE 6,7 e 8 in Google Chrome, aggiungendo anche il supporto per gli standard non supportati dal browser Microsoft, e sarà l’unico mezzo per poter accedere all’imminente Google Wave senza passare ad un altro browser.

Secondo alcuni test, Chrome Frame è in grado di aumentare di 10 volte la velocità di Internet Explorer 8. Il dato è impressionante, e lo ancor più se si pensa che le versioni precedenti di IE sono ancora più lente.

Ciò che fa il plugin di Google, non è altro che consentire a Internet Explorer di avvalersi del motore WebKit di Chrome, responsabile della gestione per le richieste JavaScript ed è il fattore principale che ha determinato l’incredibile velocità del browser di Google.

Tuttavia, c’è un piccolo problema. La Microsoft ha fatto sapere che l’installazione del plugin può compromettere significativamente la sicurezza del browser e del sistema operativo.

Anche se c’era da aspettarselo, al momento ancora nessuno ha potuto validare la tesi della Microsoft, che già altra volte a tentato l’intimidazione dei suoi clienti con lo spauracchio virus.

Se volete correre il rischio, Google Frame è disponibile per le versioni 6, 7 e 8 di Internet Explorer, e oltre ad aumentare la velocità, integrerà nel browser anche il supporto per alcuni nuovi linguaggi non compatibili con IE come, ad esempio, HTML 5.

A parte il coraggio, io sinceramente mi chiedo quale utente abbia la necessità di installare questo plugin, visto che tanto vale munirsi direttamente di Chrome.

2 Comments

  1. Lippol94 ha detto:

    Quoto:
    A parte il coraggio, io sinceramente mi chiedo quale utente abbia la necessità di installare questo plugin, visto che tanto vale munirsi direttamente di Chrome.

    Risposta:
    Probabilmente tu lo sparai già, ma questa domanda ha come risposta il 60% degli utenti di Explorer (come dicono le statistiche di utilizzo del browser!)
    Molti utenti sono spaventati dall’utilizzo di qualcosa non targato Microsoft.
    Ti giuro che una delle mie vittorie personali è stata quella di far installare a un mio amico Firefox, il quale si OSTINAVA a non utilizzarlo solo perchè non era Micorsoft… dopo l’ennesima volta che youtube ci metteva 3 secoli a caricarsi (e lui ha la fibra ottica) mi ha ascoltato!
    Quindi probabilmente se la Microsof continueràa dire cose del tipo : Comporterà rischi di sicurezza, il 60% di utilizzatori di IE contnueranno a crederci… se lo dice Bill…
    Secondo me ciò che poteva aiutare altri utenti a scegliere brwser migliori e alternativi poteva essere la versione E di Windows 7, ma a quanto pare in italia non la vedremo… Maledetto Governo!

    1. TuttoVolume ha detto:

      Hai ragione, ma non credo che sia solo questo il motivo dell’ostinazione con IE. Qualche mese fa, Google intervisto alcune persone a New York (dove si presume ci sia un alfabetizzazione informatica più estesa), chiedendogli cosa fosse un browser. Quasi tutti risposero che non sapevano cosa fosse un browser, il che fa capire come mai IE sia il più utilizzato.

      Semplicemente gli utenti lo trovano nel sistema, e ci si abituano non riuscendo più a passare ad altro. La stessa cosa succede anche a me, mi sono abituato con Firefox, e faccio fatica ad usare Chrome.

      Windows 7 E sarebbe stato utile, ma fino ad un certo punto, perché come ti ho detto, è una questione di abitudine, e quindi anche in un sistema sprovvisto di browser, alla fine l’utente sceglie di installare il programma a cui è abituato.

Rispondi