Windows 7? No è Windows 8 il vero successore di Vista.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

windows_8 Ormai è tutto pronto, e ora non resta che attendere fino al 22 ottobre per poter acquistare il nuovo sistema operativo Windows 7. Chi mi segue e legge i miei articoli, conosce la mia posizione riguardante il sistema, ottimo per carità, ma personalmente credo che se ne potesse fare a meno.

Il perché è presto detto, Windows 7 non è altro che un Windows Vista migliorato. Penserete che non ci sia nullo di strano in tutto ciò, visto che di solito il lavoro degli sviluppatori consiste proprio nel migliorare i prodotti, ma io sono fermamente convinto che la Microsoft avrebbe potuto migliorare Vista dirigendo il lavoro di sviluppo verso il rilascio di un Service Pack, e quindi senza costringere gli utenti ad acquistare un nuovo sistema, situazione che non è una novità, visto che anche Windows XP non era il massimo almeno fino a quando non arrivo il Service Pack 2 che migliorò nettamente il sistema, e introdusse funzioni del tutto nuove.

Ma non è andata cosi, e quelli di Redmond hanno preferito scrollarsi di dosso le critiche rivolte verso l’attuale sistema in vendita, saltando subito al prossimo. Al già poco gradito Vista, si è poi aggiunta un altra variante che la Microsoft non pensava nemmeno 3 o 4 anni fa quando Vista venne sviluppato.

La variante messa in campo dalla Asus, sono i Netbook, piccoli computer ultra portatili ed economici con poche risorse disponibili, e quindi del tutto inadatti per Vista. Il successo riscosso da questi piccoli computer, ha spiazzato Microsoft che si è trovata in una situazione scomoda. La reazione come tutti sappiamo, è stata quella di allungare la vita a Windows XP, rinviando di volta in volta il pensionamento di un sistema che a questo punto era preferito dagli utenti desktop, sia privati che aziendali, ed era perfetto per i netPC economici che hanno invaso il mercato.

Ad accreditare questa teoria ci sono anche alcune voci riguardanti Windows 8, sistema che la Microsoft sembra stia sviluppando parallelamente a Windows 7, e che si presume venga lanciato per il 2011 o 2012, quindi in pratica appena 2 anni dopo che il successore del successore di Vista arrivi sul mercato.

Questo in pratica farebbe pensare al fatto che in effetti sia Windows 8 il successore di Windows Vista, e che quindi Windows 7 sia stata solo una toppa servita alla Microsoft per tappare i buchi di mercato (non proprio buchetti, dato che ormai i netPC sono gli unici prodotti a trainare il mercato) lasciati da Vista.

Lo sviluppo di Windows 8 sembra essere già a buon punto, come si può vedere nel video di seguito il sistema sembra avere già un interfaccia grafica:

Windows 8 pare adotterà il file system WinFS (un concetto del tutto rivoluzionario per gestire i file), e verranno ulteriormente evolute le librerie che inoltre saranno accessibili anche dalle icone sul desktop.

Il video mostra anche un altro indizio a conferma dell’ipotesi. La barra delle applicazioni che noi tutti conosciamo, abbandonata come concetto e sostituita con la Super Task di Windows 7, sembra che in Windows 8 ritorni ad essere quella di prima, ma in più sarà possibile trascinare e ridimensionare i pulsanti, spostarla in qualsiasi lato del desktop, e attivare le Jump List delle applicazioni.

Le mie considerazioni potranno essere inutili, del tutto errate o inesatte, ma c’è un particolare, se sono io a sbagliare nell’interpretare un concetto o nel fare previsioni, le conseguenze saranno del tutto nulle, mentre quando è la Microsoft a commettere una sbaglio, quelli che alla fine pagano sono gli utenti e tutto il mondo tecnologico in generale, i primi perché ora si trovano con un sistema acquistato forzatamente solo 6 mesi fa, e già obsoleto, mentre chi ha un sistema seppur collaudato come Windows XP, ma comunque vecchio di 10 anni, non vede il motivo di sostituirlo.

images Il progresso tecnologico viene leso da tale situazione perché le software house o le aziende che sviluppano nuovi prodotti hardware, non sanno che strada prendere, e la situazione non si sbloccherà almeno fino a quando non si avrà la conferma di Windows 7. Alle porte ci sono cose fantascientifiche come gli schermi multi-touch alla Minority Report, ma fino a che non si avrà un quadro chiaro, dubito che il mercato si apra a tali innovazioni, ma questo è tutto un altro discorso.

25 Comments

  1. Black Antitoon ha detto:

    Mah, dipende. Le differenze con Vista ci sono. Se i prezzi, che francamente non sono ancora riuscito a capire, almeno quelli europei, fossero moderati, ci si potrebbe anche stare.

    Windows 8? Sicuramente ci staranno pensando, ma quel video è un “concept”, come viene fatto capire alla fine del video, ovvero è finto, è solo un’idea, e quello che viene mostrato non esiste veramente. Si capisce anche dalle finestre, poco rifinite. Attenzione…

    1. bord ha detto:

      ciao Black Antitoon tu sei nella mia ally di ogame vero ???… comunque io condivido pienamete quello che ha scritto

      1. Black Antitoon ha detto:

        Sì, sono io! Ma quanto è piccolo il mondo, eh… 😀

  2. TuttoVolume ha detto:

    E’ vero che si tratta solo di un concept, ma i prototipi, come per le automobili, servono per testare progetti che verranno poi realizzati se il risultato è valido.
    Che ci stiano pensando è sicuro, anzi io sono certo che è già in cantiere Windows 8, innanzitutto perché orami Windows 7 è già stato sviluppato, e il gruppo di progettisti Microsoft che si occupa della creazione e modellazione dei nuovi sistemi, è certamente già a lavoro.

    A parte Windows 7 pensato e lanciato in appena 12 mesi scarsi, tutti gli altri sistemi hanno bisogno di almeno 2/3 anni per la progettazione, e il successivo rilascio, quindi se Microsoft vuole lanciare un nuovo sistema per il 2012, che è quello che farà, deve già avere pronto le prime bozze e il progetto di Windows 8, che io credo sia stato interrotto da Windows 7, perché cosi come scrivo nell’articolo, il sistema è solo un evoluzione di Vista, servito alla Microsoft perché senza sarebbe rimasta fuori dal mercato dei Netbook, l’unico traino da un anno a questa parte, non previsto quando fu pensato Windows Vista.

    Quindi se si ragiona per deduzioni, quando fu lanciato Vista, fu automaticamente avviato il progetto di un nuovo sistema che lo avrebbe rimpiazzato alla fine del 2010, mentre Windows 7 arriverà entro quest’anno, e quindi non può essere il vero successore di Vista, ma solo una rivisitazione con qualche ritocco all’interfaccia grafica, che era d’obbligo, e un allegerimento per il discorso Netbook. In tutto questo resta 1 anno e mezzo passato dall’arrivo di Vista, a quello del successo dei netbook Asus, in cui nessuno, e soprattutto la Microsoft, non credeva, fino a quando ha capito che era tempo di mettersi a lavoro su Windows 7, e tu pensi che nei 18 mesi precedenti a Seven Microsoft non si sia messa al lavoro su un nuovo sistema?

  3. Black Antitoon ha detto:

    A me pare di ricordare che Microsoft, più o meno quando uscì Windows Vista, disse che il suo successore era pianificato circa tre anni dopo, quindi a conti fatti circa gennaio 2010. Ci fu anche una dichiarazione di qualcuno dentro Microsoft che uno degli errori di Vista era stato quello di strombazzare tutto a destra e a sinistra, in modo che la gente si aspettasse chissà che cosa, e che con Windows 7 invece avrebbero evitato di far trapelare informazioni prima del tempo. Ma questo non significa che non abbiano iniziato a lavorarci subito o quasi. Quello su cui hai sicuramente ragione è che hanno probabilmente mollato un sacco di funzioni che dovevano essere incluse, che probabilmente sono state rimandate a Windows 8.

    E chissà che non abbiano fatto bene… credo che facciano una figura migliore a presentare puntualmente (anzi, in anticipo!) un sistema migliore di Vista, ma non rivoluzionario, piuttosto che presentare qualcosa che, come Vista, promette di essere rivoluzionario ma funziona male o ancora qualcosa di rivoluzionario, che funziona bene, ma che arriva con tre anni di ritardo, come è accaduto con Vista.

  4. TuttoVolume ha detto:

    E’ tutto più o meno esatto quello che dici, ma concorderai con me che il Windows 7 cosi come è oggi, non venne pensato nel 2006, ma solo un anno fa. Quindi sempre per logica, restano quei 18 mesi di sviluppo che non sono stati concretizzati.

    Comunque l’importante è che il prossimo sistema sia valido, anche se io sinceramente Vista non lo trovo male cosi come tutti lo hanno dipinto, forse lo ero appena uscito, ma con SP1 e SP2 è stato migliorato di molto e anche il problema della compatibilità in molti casi è stato risolto. Io lo uso da circa un anno, assieme a XP(anche lui diventato quello che è solo dopo SP2), e lo trovo molto più sicuro, tanto che fino ad ora non ho mai beccato un virus, e nemmeno mai vista una schermata blu quindi io non direi che funziona male.

  5. Black Antitoon ha detto:

    No, ma è abbastanza un mattone. Non in assoluto, ma rispetto al momento in cui è uscito. Windows 7 è il primo sistema da un po’ di tempo a questa parte che esce con requisiti che tutto sommato non sono alti rispetto ai computer del momento. E infatti sono più o meno gli stessi di Vista, ma sono passati 3 anni…

  6. TuttoVolume ha detto:

    Black questo è successo sempre per la questione dei netbook, e la mia teoria si basa proprio su questo punto, Microsoft è stata costretta ad assemblare in 12 mesi (il primo netpc è uscito l’estate scorsa) un sistema operativo che funzionasse su sistemi con poche risorse, e che allo stesso tempo facesse dimenticare Vista al pubblico. Per farlo ha sfruttato le cognizioni acquisite da Vista per alleggerire il sistema, e si è fatta aiutare da milioni di utenti in tutto il mondo che hanno scaricato la Beta a gennaio, ecco perché questa apertura improvvisa al pubblico. In questo modo Microsoft è riuscita ad ottenere tantissimi feedback, e allo stesso tempo, una campagna di marketing positiva che già ora (il risultato dei pre-ordini lo conferma) ha portato segnali positivi.

    Avrebbero potuto anche prendere Vista ed allegerirlo soltanto, ma in questo modo gli scettici che non vedono di buon occhio il sistema, non lo avrebbero acclamato.

  7. Black Antitoon ha detto:

    Fare questo in così poco tempo (la pre-beta sostanzialmente completa è stata rilasciata ad alcuni partner ad ottobre scorso) sarebbe davvero notevole, ma è teoricamente possibile. Se l’effetto di questo sarà che Windows 8 si baserà su lavoro che in parte è stato già svolto prima di Windows 7, tanto meglio, vorrà dire che sarà un sistema migliore e collaudato, un po’ come sta accadendo con Windows 7 (visto che deriva da Vista).

    Staremo a vedere…

  8. TuttoVolume ha detto:

    Certo Black, staremo a vedere.
    Ciao e buon fine settimana

  9. Adanf ha detto:

    Per me questo windows 7 è un service pack punto.
    Da win 95 al 98 -> nuovo kernel
    Dal 98 a XP -> nuovo kernel
    Da XP a Vista -> nuovo kernel
    Da Vista a 7 -> stesso kernel
    se per voi si può kiamare “nuovo” sistema operativo…
    E’ solo una presa in giro bella e buona per chi lo acquisterà.

    1. TuttoVolume ha detto:

      Ciao Adanf

      Sono daccordissimo con te, e anche se trovo Windows 7 un ottimo sistema, ho più volte puntualizzato quanto da te affermato, dicendo che la Microsoft avrebbe potuto benissimamente sviluppare un SP per trasformare Vista in Se7en, ma non lo ha fatto perché ormai Vista si è fatto una cattiva nomea, che può essere cancellata solo voltando pagina dando un nuovo nome ad un sistema operativo che nuovo non è.

      Per me la Microsoft avrebbe quantomeno dovuto rilasciare gratuitamente Windows 7 a tutti quelli che sono stati costretti ad acquistare Vista OEM, assieme a delle sentite e sincere scuse verso chi ha voluto rinnovare la fiducia alla casa e che invece si ritrova con un OS acquistato solo 5 mesi fa (prima del programma di upgrade gratuito), che ora è già sorpassato, mentre XP dopo 10 anni è ancora attuale.

      Buona domenica Adanf

  10. Gianni ha detto:

    C’è anche da dire che ormai Vista è stato etichettato dall’utenza come “sistema che non funziona” .. (a mio parere stupidamente, visto che la maggior parte dei problemi è legata a retro-INcompatibilità con software e driver vecchissimi..).

    Quindi, forse, Microsoft è dovuta correre ai ripari e lanciare quello che poteva essere un SP, come un nuovo OS .. (sapete quanta gente ora dice “ah fico win7 .. funziona bene sai?”).

    Mi viene in mente quel video dove ad alcuni utenti è stata fatta provare una versione beta “top-secret” di un nuovo sistema operativo MS .. tutti esaltati a dire “fico, meglio di Vista!” “Finalmente un buon prodotto!”.. alla fine avevano provato una versione di Vista camuffata…

    Insomma.. io uso Vista da quando è uscito e ne sono + che contento.. tutto il software da me sviluppato in questi anni funziona egregiamente anche su questo sistema. Magia? No, sempcliemnte sono stato “a passo con i tempi”.. mi sono documentato ed ho realizzato applicativi standard, senza usare accrocchi stile MSDOS come mooooooolte software-house ancora fanno, principalmente perché dietro a programmi scritti in VB nel 1900 non hanno voglia/tempo/denaro da investire in nuovi ambienti di sviluppo e/o riscritture di codice (quando con i tempi che passano, realizzare un applicativo desk/mobile/server è uno sforzo minimo di tempi e persone).

    Mi chiedo quindi: dobbiamo rimanere indietro per queste persone?

  11. Exile84 ha detto:

    Ma secondo me Windows 8 non lo vedremo prima del 2013.
    E che piaccia o no Windows 7 è, il successore di Vista, in quanto poi con Windows 8 (codename: Midori), verrà totalmente stravolto il modo con cui si usa un PC.
    Windows 7, sarà l’ultima pietra miliare della serie “Windows”, infatti dopo Windows 7, di Windows non se ne sentirà più parlare, in quanto il suo successore sarà chiamato semplicemente Microsoft Midori, scelta questa del tutto inappropriata per molti utenti, ma per Microsoft questo cambiamento, significa scrollarsi un pò di dosso i tanti flop che Windows ci ha portato nel corso di questi decenni.

    Il video in questione, non è un vero concept di Win8, ma è Video Concept realizzato alla base di Windows 7 da Cullen, un utente appasionato di grafica.
    C’è da sperare solo che la microsoft veda questo video e decida di assumere Cullen per metterlo alla parte grafica di Microsoft Midori.

  12. paolo ha detto:

    ciao a tutti

    che dire io da un anno uso windows vista ultimate su un notebook modesto non ho mai avuto problemi di crash o di virus,il pc lo uso per applicazioni standard sinceramente vista è anche troppo per me ( forse )
    questo nuovo sistema operativo chiamato windows 7 è solo un upgrade che la microsoft ha rilasciato a caro prezzo…..

    fin quando il mio sistema non mi dirà problemi continuerò ad utilizzarlo tanto per quello che mi serve basta e avanza,il vero problema sono le persone che non capiscono secondo me tanto di pc che si affannano a comprare il nuovo windwos solo perchè è migliore di vista…. senza sapere però che magari vista per quello che gli serve basta…

  13. xdesktop ha detto:

    Fonte wikipedia:
    Kernel
    Il kernel di Windows 7 è stato denominato Windows 6.1 per non avere problemi di compatibilità hardware e software (come accaduto con Windows Vista), ma l’identificativo interno utilizzato da Microsoft è “NT7”. Esso deriva da quello di Windows Vista, ed è a livello architetturale molto simile, ma porta con sé numerose ottimizzazioni, soprattutto sul piano delle performance e della suddivisione dei compiti tra i vari livelli del sistema, che è ora più flessibile ed efficiente.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_7#Kernel_2

    Allora, sicuramente in windows 7 se si paragona con windows vista ci sono molte similitudini grafiche… nel senso che non hanno stravolta l’interfaccia.. per il resto NO

    Nel senso che la gestione della memoria, delle periferiche e la retrocompatibilità è notevolmente migliorata (voglio vedere qualsiasi persona riuscire ad installare un driver di XP in vista, funzione presente in windows 7 denominata Legacy Driver)

    Poi ovviamente ogni persona è libera di utilizzare il sistema operativo che preferisce, ma in ambito lavorativo vista ad esempio sulle reti si inciuca, windows 7 no.

    Insomma…. è come dire che ubuntu 9.04 è il seguito di ubuntu 8.10… ovvio che ci sono parti di codice che si tirano dietro, ma fare la guerra a priori e dire che è un pack di vista quando praticamente il codice è stato RIPROGETTATO per un nuovo sistema operativo, INZOMMA, non capisco.

    Opinione mia di chi vede 30 pc a settimana, poi le opinioni sono personali.

    Ciao.

  14. […] Inoltre, passando al sistema desktop, un dipendente di Microsoft ha pubblicato sul suo blog un file PDF contenente una planimetria che mostra il lancio di vari prodotti, tra cui Windows 8. […]

  15. eGamer95 ha detto:

    Ciao a tutti!
    Io ho sentito molto parlare di Windows 8 e penso che un giorno possa realmente esistere. Ho pure sentito che siamo arrivati con già 3 mesi e mezzo di lavori alla versione Pre-Alpha di Windows 8 e che quindi penso che entro la fine del 2012 dovremmo avere dei computer con Windows 8 (Il vero e proprio successore di Vista dato che il 7 è stato solo una minghiata sparata dalla Microsoft per evitare intoppi di mercato e vendere copie … Ovvero il 7 è solo una specie di Windows Vista 2.0 con milioni e milioni in meno di bugs) Ho sentito dire che ci saranno presto nuovi computer con versioni 86bit, 128bit, che sostituiranno per sempre le 32bit e le 64bit

    1. xdesktop ha detto:

      sono daccordo con eGamer sul fatto che il futuro Windows 8 (se si chiamerà così) portera notevoli miglioramenti…

      ma forse hai fatto una confusione… 86bit non ESISTE!!!! ti sarai confuso con l’architettura x86 dei microprocessori della scheda madre…
      per quel che ne so sull’eventuale WIN8 si parla di 64/128 bit… ma i teorici 128bit sono subbordinati allo sviluppo di nuovo hardware e comunque attualmente esclusivamente nelle applicazioni server

  16. Massimiliano ha detto:

    Fino a quando faranno prezzi cosi alti raramente qualcuno comprera prodotti windows la crisi c’è è fanno finta di niente stanno incominciando un progetto di autodistruzione condolianze alla microsoft

    1. eGamer95 ha detto:

      Infatti dovete pensare che Windows 7 32bit costa 689€ e il 64bit anche 1.200

      1. Black Antitoon ha detto:

        Sì, bum! E la 128 bit oltre 2000 €. Ma per piacere… Informiamoci prima di scrivere.

        1. Gianni ha detto:

          A parte che non vi è differenza di prezzo tra la 32 e la 64bit e cmq la mia 32bit Pro l’ho pagata cca 100 euro OEM .. se poi volete una versione retail si parte da 120 euro per la Home.. insomma non mi sembrano proprio i prezzi che ha sparato egamer95 …

          Io così tanto non pago nemmeno le licenze 2008 server…..

          Fate vobis

  17. gio ha detto:

    è impossibile che quello è windows 8. Microsoft non avrebbe mai utilizzato utorrent

  18. Windows 8 ha detto:

    Bisogna capire se i documenti comparsi in rete questi giorni sono veri.
    il windows store sembra proprio copiato da apple

Rispondi