Suite PortableApps 2.0 Beta 3: la nuova suite per i programmi portable con menu di avvio.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Suite-Portableapps PortableApps è uno dei siti più famosi dove è possibile reperire le versioni portable di tantissime popolari applicazioni, tra cui Firefox, OpenOffice, Pidgin, GIMP, VLC, e FileZilla.

I programmi portable, sono applicazioni del tutto simili alle loro controparti installabili, ma che possono essere usate anche da drive flash USB o altri tipi di supporti removibili, e questo significa che chiunque ha la necessità di utilizzare un programma specifico, può farlo anche su un computer che ci ospita. Inoltre utilizzando software portable, l’utente è in grado di utilizzare un PC lavorando in un ambiente familiare, e senza lasciare tracce.

I programmi portable sono nella maggioranza dei casi gratuiti, e per utilizzarli basta scaricarne l’archivio e scompattarlo nel drive USB.

Per facilitare la gestione, PortableApps ha reso disponibile una suite contenente oltre una vasta lista di programmi, anche un menu di avvio che ci consente di gestire nel migliore dei modi tutti gli strumenti forniti a corredo, e anche tutti i documenti e file che conserviamo nel drive.

La versione 1,5 Suite PortableApps, presto verrà sostituita dalla nuova versione 2.0, che già ora è possibile scaricare in versione beta 3.

La Suite PortableApps 2.0, oltre ad avere al suo interno le versioni aggiornate di programmi e giochi, offre alcuni interessanti aggiornamenti. Gli sviluppatori hanno dedicato tantissimo lavoro soprattutto per l’interfaccia del menu, che ora supporta i temi, le trasparenze, e icone a 120dpi. Anche la gestione è stata migliorata, e ora possiamo spostare le icone dei programmi che utilizziamo più frequentemente, e nascondere quelle che invece non utilizziamo.

PortableApps_2.o_beta_3

Inoltre saremo in grado di rimuovere o avviare le applicazioni come amministratori con il tasto destro del mouse, e avremo anche la possibilità di configurare i programmi in modo da avviarli automaticamente quando inseriamo il drive in una porta USB.

Per finire è stato migliorato il supporto per le configurazioni dual monitor, e anche chi utilizza Linux con Wine ora godrà di una migliore esperienza.

La Suite PortableApps 2.0 Beta 3, può essere scaricata gratuitamente dal sito ufficiale, e comprende differenti localizzazioni, tra cui la lingua italiana.

Se volete provare un alternativa, per voi c’è l’ottima LibertKey o l’italianissima WinPenPack.

7 Comments

  1. […] ai semplici programmi, il team rende disponibile anche una Suite (recentemente aggiornata alla versione 2.0 Beta 3)che offre un menu Start dove è più semplice organizzare e lanciare le applicazioni, o creare […]

  2. padim ha detto:

    Con la vecchia versione aggiungevo nel menù,qualsiasi programma portable,anche quelli non testati da PortableApps

    1. TuttoVolume ha detto:

      lo puoi fare ancora Padim, basta che dopo aver spostato la cartella del programma fai clic su Opzioni/ Aggiorna

  3. padim ha detto:

    Io intendevo che trasformavo applicazioni per il menu di PortableApps,per esempio ho inserito skype circa 2 mesi fa,qualsiasi applicazione portable,anche quelle non elencate sul sito di PortableApps.

    1. TuttoVolume ha detto:

      Padim è quello che stò dicendo. Anch’io ho inserito in PortableApps le applicazioni rilasciate da Nirsoft e SysInternals oltre a Windows Live Writer e altri programmi vari.
      Devi estrarre l’applicazione in una cartella del computer, e poi spostarla in Drive USB (D ad esempio) /PortableApps, quindi cliccare su Opzioni nel menu Start e poi Ricarica Icone.

      1. padim ha detto:

        Scusa non avevo capito,comunque io usavo fare un archivio auto estraente con estensione .paf e da opzioni di PortableApps istallavo il programma.

  4. TuttoVolume ha detto:

    Invece ora devi solo spostare la cartella, e quindi non serve più l’archivio paf, basta anche il semlice zip da decomprimere nella cartella delle applicazioni sul drive USB.

Rispondi