Freedom Stick: Firefox e Tor insieme per abbattere la muraglia cinese

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.


Freedom Stick è un software per dispositivi USB che mira a sconfiggere il firewall virtuale (mica tanto), che come noi tutti ben sappiamo, paesi come la Cina usano per controllare e filtrare il traffico degli utenti.

L’obiettivo è quello di fornire a ogni utente Internet, la possibilità di navigare senza temere la censura o addirittura l’arresto. Freedom Stick fondamentalmente contiene una versione di TOR e di un browser Firefox, che può essere utilizzato per connettersi a Internet attraverso la rete The Onion Router.


Per usarlo è sufficiente scaricare l’archivio e scompattare il contenuto sul dispositivo USB. Se è attivo l’autoplay, all’inserimento del dispositivo il sistema dovrebbe avviarsi automaticamente, e il Pannello di controllo Vidalia (immagine sopra), effettuerà una connessione alla rete Tor. Firefox verrà avviato e l’utente può navigare in Internet utilizzando l’anonimato della rete Tor.


Freedom Stick lavora solo su sistemi operativi Windows. Gli utenti Linux d’altro canto, sanno già bene come superare queste barriere.

Via-gHacks.

Un sistema analogo a questo è OperaTor, che fà uso sempre di TOR per mantenere sicura la vostra attività in rete, ma usando Opera come browser.

Rispondi