Come rimediare al messaggio: WordPress momentaneamente non disponibile.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Wordpress WordPress è stato recentemente aggiornato alla versione 3.0.2, e tutti i blogger che utilizzano questa piattaforma avranno già sicuramente eseguito l’aggiornamento. In questo post però non voglio parlarvi delle modifiche o delle novità presenti nell’ultima relase di WordPress, bensì di un problema che, personalmente, ho riscontrato per la prima volta proprio dopo l’aggiornamento di questo blog, dandovi ovviamente anche le dritte su come sono riuscito a risolverlo.

Il problema si è presentato subito dopo aver effettuato la procedura di aggiornamento automatico che si avvia direttamente dalla bacheca del blog. Consisteva in un messaggio che compariva su tutte le pagine, amministrative e non, che recitava “Sito momentaneamente non disponibile per manutenzione. Riprovare fra un minuto.”

Cosi come istruito dal messaggio, ho riprovato dopo un minuto, e non solo, ma la situazione restava sempre la stessa. Dopo aver appurato che il server era normalmente funzionante, ho cominciato a preoccuparmi, anche perché nel frattempo il sito era inaccessibile.

Come sempre in questi casi, mi sono subito messo nelle mani di San Google, e per fortuna (o fede), la mia devozione è stata ripagata perché ho subito trovato la soluzione.

Anche se la scritta parla di un minuto di attesa, il problema sparisce da solo dopo qualche ora, ma se come credo non vi va di avere il sito inaccessibile per tutto questo tempo, potete rimediare voi stessi cancellando dal server il file .maintanence.

File .maintanence wordpress

Si tratta di un file che viene automaticamente generato da WordPress in fase di aggiornamento e posto nella directory principale del sito. Una volta eseguito l’accesso via FTP allo spazio web del blog, basterà quindi cancellare il file in questione per risolvere il problema.

Che bello quando la soluzione è cosi semplice, magari fossero tutte cosi 😉

8 Comments

  1. dario ha detto:

    Che sudata!
    Mi era capitata la stessa cosa, grazie della dritta!

  2. Risparmiato.com ha detto:

    Grazie mille, sto facendo ora l’aggiornamento e mi il tuo articolo anche se semplice mi ha aiutato a capire il perchè non andasse via la scritta 🙂 grazie ancora!

  3. Gabriele Malaspina ha detto:

    Grazie mille, utilissimo! 🙂

  4. Giulia ha detto:

    Grazie mille!! dopo il panico iniziale ho risolto così!

  5. neronera ha detto:

    grazie! tutto chiaro 🙂

  6. Cesare ha detto:

    Pff… per un pelo. Stavo per ripristinare tutto 😀

    Grazie mille!

  7. Mauro ha detto:

    Grazie mille!!!!

  8. […] come server per la pubblicazione di siti Web mediante l’installazione di piattaforme come WordPress, OpenCart, ZenPhoto, Drupal e molte altre.Leader nella produzione di questo genere di dispositivi, […]

Rispondi