Bubble Translate: estensione per tradurre i testi in Google Chrome.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

bubble-translator A poco a poco le estensioni create per Google Chrome, che ci aiutano a personalizzare questo browser, stanno aumentando di numero, e in certi casi abbiamo anche una scelta.

Bubble Translate è un altra nuova estensione che con un semplice clic, ci permette di tradurre qualsiasi testo. Basta selezionare la frase, e fare clic sulla piccola icona blu nella barra di stato per far apparire un bolla con la traduzione nella lingua impostata.

Bubble Translate, si affida, naturalmente, alle traduzioni di Google Translate, quindi i tasti hanno un relativo grado di precisione, e anche se non proprio corretti, sono comunque accettabili per comprendere il senso di una frase.

 bubble-translate

Per velocizzare l’operazione possiamo avvalerci di una scorciatoia. Selezionando il testo, tenendo pigiato il tasto CTRL, la traduzione verrà visualizzata subito dopo aver rilasciato il tasto.

Volendo è possibile modificare i tasti di scelta rapida dalle Impostazioni, dove possiamo anche indicare la lingua in cui tradurre.

 bubble-translate-setup

Naturalmente, come per tutte le altre, anche Bubble Translate funziona solo abilitando il parametro –enable-extensions, ed esclusivamente nella versione Dev Channel di Chrome.

Aggiornamento: Sembra che ora non è più necessario aggiungere il parametro al collegamento di Chrome Dev, e le estensioni ora funzionano automaticamente. Ottimo!!!

Per tutti gli altri che non utilizzano Chrome Dev, e anche per quelli che navigano con un altro browser, è possibile tradurre in italiano una pagina web trascinando questo bookmarklet nella barra dei segnalibri.

17 Comments

  1. […] mentre testavo l’estensione Bubble Translate per il post pubblicato subito prima di questo, mi sono accorto che ora la versione Dev Channel di […]

  2. Svicx ha detto:

    Ottima segnalazione, aspettavo questo estensione, la proverò sicuramente.

    In questo periodo “tiravo avanti” con “Client for Google Translate”: http://translateclient.com (che poi ho trovato molto utile perché funziona con tutto ciò che può essere selezionato, quindi anche pdf, doc, ecc..

    Il link “questo bookmarklet” deve essere corretto.

  3. Svicx ha detto:

    Questa è la prima estensione che prova su google chrome, ho due domande:

    1) come si fa a riaprire la schermata delle impostazioni di Bubble Translate ? (è apparsa subito dopo l’installazione, ma non riesco a capire come si fa a riaprire … ho intenzione di nascondere la barra in basso, che non è proprio di mio gradimento)

    2) in generale come si fanno ad eliminare le estensione di google chrome?

  4. Svicx ha detto:

    Ho trovato un modo per aprire la schermata delle impostazioni: ctrl + tasto sx del mouse sulla “T” nel barra in basso. Però noto che, per il momento, non è possibile nascondere la barra.

    E’ rimasto in sospeso solo il secondo quesito.

    1. TuttoVolume ha detto:

      Svicx non c’è bisogno che io cambi il link questo bookmarklet, basta che tu lo modifiche scegliendo il nome che più ti piace (clicca con il tasto destro sul bookmarklet dopo che lo hai trascinato nella barra, e scegli modifica per poi cambiare il nome del segnalibro).

      Per quanto riguarda la rimozione delle estensioni, basta eliminare la cartella, Apri la finestra delle preferenze di bubble translate, e vedi che in alto ti segnala il percorso dell’installazione. Apri la cartella di installazione di Chrome dovrebbe esser C:Programmi\ Chrome\ Data\ Chrome\ Default\ Extension e vedi che troverai una cartella composta da caratteri a caso. Basta cancellarla per rimuovere l’estensione.

      Ciao ciao

      1. Svicx ha detto:

        <>

        🙂 Ah ok

        <>

        Proprio ora, ho trovato un altro modo per eliminare le estensioni:

        “To uninstall an extension, navigate to chrome://extensions, find the extension you want to uninstall, and press the Uninstall button.”

        fonte: http://dev.chromium.org/developers/design-documents/extensions/samples

      2. Svicx ha detto:

        ops … tra le parentesi angolate avevo copiato parte della tua risposta, ma vedo che il testo non appare, evidentemente sono stati considerati come tag (?)

  5. TuttoVolume ha detto:

    Credo di si, il testo inserito nelle parentesi viene considerato come codice html.

    1. Svicx ha detto:

      😉 La prossima volta utilizzerò i doppi apici invece dei caporali: <<

      1. Svicx ha detto:

        XD ehm non sapevo nemmeno che le “doppie parentesi angolate” si chiamassero “caporali”, l’ho scoperto su wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Virgolette

  6. TuttoVolume ha detto:

    Scusami se non ti ho risposto stamane, ma ho avuto da fare.

    Veramente le virgolette che sono di fianco al tasto Z, si chiamano maggiore “< " e minore ">“, mentre i Caporali sono le doppie virgolette “« »”.

    1. Svicx ha detto:

      🙂 figurati, non hai bisogno di scusarti.

      Comunque, so che rappresentano il simbolo di maggiore e minore, però (credo) che sia possibile considerale anche come parentisi angolari (come riporta wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Parentesi).

      😉 Comunque ha poco importanza … ci stiamo addentrando in discorsi pericoli XD

      1. Svicx ha detto:

        pericoli = pericolosi

    2. Svicx ha detto:

      ops, il link corretto è questo: http://it.wikipedia.org/wiki/Parentesi

  7. TuttoVolume ha detto:

    Si giusto, parentesi è il termine corretto, come ci sono le parentesi tonde , graffe e in questo caso, angolari, il nome maggiore e minore, deriva dal fatto che tali parentesi vengono usate soprattutto in matematica, anche se ora l’uso più comune è quello nel linguaggio HTML.

    Certo che quando si incontrano tipi interessanti come te, le discussioni possono prendere piege inaspettate e costruttive per entrambi. Questo è il motivo per cui amo i blog 😉

    1. Svicx ha detto:

      “Certo che quando si incontrano tipi interessanti come te, le discussioni possono prendere pieghe inaspettate e costruttive per entrambi. Questo è il motivo per cui amo i blog”

      😉 Grazie.

      Segnalo che è uscita una nuova versione di Bubble Translate (v0.3).

      1. TuttoVolume ha detto:

        Grazie a te, anche per l’info sulla nuova versione

Rispondi