Google Wave Add-on For Firefox: la prima estensione dedicata alle notifiche per Google Wave.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Add-on for google wave Lo so che qualcuno si sta disperando per trovare un invito, io ho avuto la fortuna di riceverne uno per provare Google Wave, e quindi sto iniziando anche a cerare eventuali strumenti che mi permettono di usare questo fantastico servizio per la comunicazione moderna più comodamente.

Non sono ancora diffusi, il che è ovvio visto che sono pochissimi gli utenti che utilizzano Google Wave, ma a pochi giorni dal lancio della beta pubblica, ecco che nasce il primo add-on per Firefox dedicato all’onda.

Google Wave Add-on For Firefox (potevano scegliere un nome più ristretto), informa l’utente quando arriva un nuovo messaggio.

Google Wave per Firefox

Funziona come qualsiasi altra estensione per le notifiche disponibile per Firefox, aggiungendo un icona nella barra di stato contenente il numero di messaggi da leggere, e mostrando un anteprima del messaggio contenuto nell’onda in un pop-up che compare quando si passa il cursore sull’icona.

Google Wave add-on for firefox opzioni

Nelle opzioni dell’add-on, dovremo inserire i dati di login per il nostro account Google, e opzionalmente modificare l’intervallo di tempo che di default è impostato a 120 minuti, un po’ troppo, meglio qualcosa come 10 o 20 minuti.

Inoltre, l’icona nella barra di stato fornisce anche un collegamento a Google Wave.

Google Wave Add-on For Firefox supporta tutte le versioni del browser, a partire dalla 0.9 fino all’ultima 3.7 pre-alpha.

Nota: se state già utilizzando Google Wave, mi farebbe piacere aggiungervi alla lista dei contatti. Comunicatemi il vostro nome account su Wave inviandomi una mail all’indirizzo blog@tuttovolume.net

4 Comments

  1. david ha detto:

    Ciao, se hai inviti disponibili mi farebbe molto piacere poterne ricevere uno e mi proporrei come contatto per testare il nuovo servizio targato Google.
    Scusa se la richiesta ti sembra inopportuna comunque grazie lo stesso.

    1. TuttoVolume ha detto:

      David gli inviti degli utenti non servono a nulla te lo assicuro. Io avevo 8 inviti, ne ho mandati 2 ma dopo 5 giorni i miei amici ancora non sono stati accettati. Anch’io ero stato invitato da una mia amici, che pensa lavora con Google Italia, ma ho ricevuto l’invito non da lei, bensi da Googlòe stesso che comunque da quello che ho capito, preferisce invitare gli utenti che usano diversi prodotti Google, come ad esempio Gmail, AdSense, AdWord, Docs ecc. Io li uso praticamente tutti, compreso Googla Apps, ed è per questo che ho ricevuto l’invito, ma direttamente da Google.

      Se gli inviti potevano essere utili, stai sicuro che li avrei messi a disposizione degli utenti come ho già fatto per Meme, 6Rouns, le 20 licenze di Norton IS e molti altri.

      Se proprio lo vuoi, te ne posso mandare uno, ma non ti prometto nulla, in quanto Google potrebbe comunque non accettarti, come scritto a chiare lettere sotto al modulo degli inviti di Google Wave.

      1. david ha detto:

        Grazie per la risposta esaustiva che hai dato, anche io sono un buon utilizzatore dei prodotti google (gmail, calendar, docs, adsense, ecc…) ma non certo al tuo livello, penso che la differenza l’abbia fato Google Apps che deve essere un buon biglietti d’ingresso.
        Comunque se non ti dispiace vorrei tentare la strada dell’invito. Quindi se ha voglia di mandarmelo io sono qui che aspetto 🙂

        Ciao.

  2. TuttoVolume ha detto:

    Allora ragazzi, visto che altri prima di voi mi hanno chiesto l’invito, e sto continuando a ricevere richieste via mail (12 solo nelle ultime 4 ore + altri 3 o 4 commenti), per correttezza devo offrire la stessa opportunità a tutti.
    Domani, o al massimo dopodomani, pubblicherò un post per distribuire gli inviti. I primi che risponderanno con un commento saranno quelli che riceveranno l’invito.
    Ricevere l’invito non significa avere la certezza di provare Google Wave, questo voglio dirvelo per franchezza.

Rispondi