Categorie
Applicazioni browser Microsoft News Windows

Il Browser Ballot in arrivo il 1° marzo tramite gli aggiornamenti automatici.

WindowsUpdate Questo benedetto Ballot Screen, chiamato anche Browser Ballot, sembra ormai pronto per arrivare nei sistemi Windows installati sui PC di tutti gli utenti dell’Unione Europea.

Dopo mesi di contrattazioni, discussioni sulle modalità e litigate sull’ordine in cui verranno esposti, il 16 dicembre scorso l’anti trust europeo diede il benestare alla proposta di includere nel Ballot Screen 12 browser posizionati in ordine sparso e casuale, in modo che nessuno di loro avesse la precedenza sugli altri.

Ora che proprio tutto è stato definito, la Microsoft il 1° Marzo rilascerà un aggiornamento per Windows XP, Vista e 7 che consentirà a milioni di utenti di scegliere quale browser installare nel proprio sistema.

Per chi non ha seguito la travagliata vicenda, l’anti trust accolse le richieste delle aziende produttrici di browser che chiedevano di impedire alla Microsoft la fornitura dei browser nei propri sistemi operativi. L’UE in un primo momento disse alla Microsoft che avrebbe dovuto rimuovere del tutto Internet Explorer dai sistemi, ma poi si è arrivati alla conclusione del Ballot Screen, una schermata che fornirà all’utente la possibilità di scegliere molto più facilmente il browser da utilizzare.

 

Sinceramente non ho ancora capito un paio di punti, primo su tutti, se Internet Explorer verrà rimosso dai sistemi degli utenti che scelgono un altro browser (cosa al momento possibile solo su Windows 7), o se verrà solamente installato un altro browser e impostato come predefinito.

Inoltre vorrei sapere se la schermata di selezione del browser verrà proposta a tutti gli utenti, o solo a quelli che utilizzano Internet Explorer come browser predefinito.

In ogni modo, lo scopriremo presto.

3 risposte su “Il Browser Ballot in arrivo il 1° marzo tramite gli aggiornamenti automatici.”

Rispondi a Non a caso, ecco il Browser Ballot. | TuttoVolume Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.