Vulnerabilità critica in Adobe Reader e Acrobat.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Adobe Acrobat bug Adobe ha annunciato di aver individuato una nuova vulnerabilità critica in Acrobat e Acrobat Reader che permette ai malintenzionati di eseguire codice arbitrario su un sistema informatico, attraverso la semplice apertura di un file PDF con codice dannoso. In linea di principio, solo i sistemi Windows sono coinvolti, ma Adobe rilascerà patch anche per sistemi Mac e Linux.

Ci sono prove che la vulnerabilità è già stata sfruttata. Non esiste al momento un modo per proteggersi, ma per attenuare l’effetto catastrofico è possibile disabilitare JavaScript, oltre ovviamente aggiornare l’antivirus.

Disabilita JavaScript Adobe Reader

Se si vuole disattivare JavaScript in Adobe Reader o Acrobat, seguire queste istruzioni:

1. Aprire Adobe o Acrobat Reader
2.Selezionare Modifica> Preferenze
3.Selezionare la categoria JavaScript
4.Togliere la spunta dall’opzione  ‘Abilita JavaScript di Acrobat’
5. Confermare cliccando su OK

Per coloro che criticano Windows Vista, magari potrebbero ricredersi sapendo che questo sistema grazie al DEP (Data Execution Prevention) è protetto contro l’exploit.

Adobe correggerà il problema nelle prossime settimane, nel frattempo fate molta attenzione a non aprire documenti PDF di cui non conoscete con certezza la provenienza. (via)

2 Comments

  1. […] ha fatto prima del previsto, e menomale, perché la situazione era di quelle serie visto il pericoloso exploit scovato qualche giorno fa che mette a rischio tutti noi, solamente aprendo un file PDF contenente […]

  2. […] è una consuetudine, e sono sempre più frequenti questi gravi problemi per la sicurezza degli utenti (gli ultimi 2 risalgono al 12/10 e 24/07 2009) […]

Rispondi