Con Trendsmap scopri i trends più accesi del web divisi per città, e scopri anche che agli italiani non piace cinguettare.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

trendsmap_real-time_local_twitter_trends Appena ho letto di questo Trendsmap, ho pensato subito ad un altro inutile mashup di Twitter e Google Maps, ma visitando il servizio mi sono dovuto ricredere. Nelle mappe di Trendsmap possiamo scoprire i trends di tutte le maggiori città del globo, e scoprire le discussioni aggiornate in tempo reale su un determinato argomento.

A parte l’utilità del servizio, quello che mi ha maggiormente sorpreso è stato il non trovare per nulla trends appartenenti alle capitali del Bel Paese. Infatti anche se il servizio ci proietta automaticamente sulla nostra città, come si potrà notare per l’Italia non si vede nessun trends.

In un primo momento credevo fosse una mancanza di Trendsmap, ma poi navigando nel resto del globo ho potuto notare che tutte le altre nazioni ci sono, e non mi riferisco solo agli Stati Uniti, o all’Inghilterra, ma anche Romania, Grecia, Egitto e Arabia Saudita.

trendsmap

Sapevo che erano in pochi gli utenti italiani a cinguettare su Twitter, ma non avrei mai pensato che eravamo in un numero cosi esiguo da non riuscire nemmeno a far emergere un solo trends in una qualunque città italiana.

Comunque, ritornando a Trendsmap, e sperando che un giorno possa tornare utile anche per scoprire le discussioni che animano le città italiane, una volta individuata una città, vedremo tutti i trends aggiornati in tempo reale, e cliccando su uno di questi, vedremo come si è evoluta la discussione negli ultimi 7 giorni, nella città in questione o nel mondo, oltre ai collegamenti ad alcuni video, immagini e gli ultimi tweet che hanno alimentato la discussione.

Trendsmap è un eccellente servizio, e non necessità di nessuna registrazione o autenticazione.

3 Comments

  1. LuViWeb.it ha detto:

    uso Twitter da poco e sempre da poco ho scoperto la funzione de #
    Magari noi italiani ci limitiamo a cinguettare senza usare il # 🙂

    Ciao
    Luigi » LuVi Weblog
    La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre

    1. TuttoVolume ha detto:

      No Luvi ti assicuro che siamo pochi in Italia gli utenti Twitter in confronto ad altri paesi, e non è solo una questione di # (hashtag). I trends vengono analizzati a seconda delle parole inserite nei tweet, e indifferentemente da se si usa o no il carattere # che serve solo per evidenziare il contenuto del tweet e creare un collegamento ad un tag o trends.

      Infatti se controlli sul tuo profilo, nella barra laterale vedrai alcuni trends, e non tutti hanno un hastag.

  2. […] Just Made Love è un simpatico MashUp di Google Maps dove gli utenti possono geolocalizzare la proprie prestazioni […]

Rispondi