Smaschera tutti gli URL accorciati in qualsiasi browser.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

629 Diciamo che siete in una pagina web che contiene diversi collegamenti, ma che sono tutti codificati con servizi come tinyurl, ping.fm, bit.ly, is.gd, ecc… e quindi non avete alcun indizio su dove tali link possano portarvi. L’unica cosa che si può fare, è rassegnarsi a dover aprire tutti i link uno ad uno, il che può essere una perdita di tempo se poi questi non ci interessano realmente, senza pensare che poi ci si potrebbe trovare anche in situazioni imbarazzanti e/o pericolose, visto che i malintenzionati potrebbero pensare di usare questi accorcia URL per scopi meno nobili.

Chi utilizza Firefox ha potuto dir addio a questi problemi già da tempo, visto che ci sono add-on appositi, come LongURL o LongURL Please, che ti aiutano a sapere anticipatamente dove ti portano i link abbreviati contenuti in una qualsiasi pagina web, ma il problema di questo approccio è appunto che funziona solo con Firefox.

628

Ma non preoccupatevi perché esiste una soluzione anche per i nostri amici che utilizzano altri browser. La soluzione viene dallo stesso servizio che ha realizzato un add-on per Firefox, ma che per lo scopo utilizza un bookmarklet che non richiede alcuna installazione. Per provarlo immediatamente trascinate questo bookmarklet nella barra dei segnalibri o nella barra degli strumenti del browser, e cliccateci su.

Il link tra parentesi (http://tinyurl.com/63c5tb) creato per la prova, diventerà comprensibile, e cosi anche tutti gli altri URL che troverete su siti come Twitter, Plurk, ecc.
Semplice e funzionale, inoltre va detto che tale soluzione funziona su Internet Explorer, Google Chrome, Firefox e anche altri, che io non ho installati quindi non posso provare, magari potreste farlo voi che utilizzate Flock o Opera, e farcelo sapere nei commenti.

6 Comments

  1. Christian Castelli ha detto:

    Carina la bookmarklet anche se l’alert nel catch potevi anche evitarlo 😉

  2. TuttoVolume ha detto:

    @Christian Catelli: ?????? che alert?

  3. Christian Castelli ha detto:

    Il link della bookmarklet contiene questo pezzettino di codice:

    }catch(e){alert(‘sadsda’)}};

    Il codice originale sul sito di longurl contiene effettivamente un alert del genere:

    alert(‘error’)}};

    Pensavo l’avessi aggiunto te, sorry, comunque lo leverei, l’ho testato su FF3 e dà quell’alert nonostante il resto funzioni bene.
    Ciao!

  4. […] particolarità di BurnURL sta nel fatto che oltre ad accorciare l’URL, il servizio crea anche i codici HTML e BBCode per incollare al volo il link nel proprio blog o nei […]

  5. […] accorciati, è la sicurezza del collegamento stesso, infatti se non si usano particolari add-on o bookmaklet per il browser, l’utente non può sapere dove conduce il link, e quindi è ovvio che tali tipi di URL possono […]

  6. […] se esistono diversi plugin e strumenti per sapere in anticipo dove conduce un URL accorciato, intervenire alla radice eviterebbe sicuramente un mare di […]

Rispondi