Posterous ora permette di personalizzare il tema, e importare i contenuti da altri blog.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Posterous Posterous è una delle più semplici e immediate piattaforme per il blogging in circolazione, la utilizzo ormai da circa un anno per pubblicare contenuti che non sarebbero attinenti ai temi trattati su questo blog, e trovo particolarmente interessanti le possibilità di postare articoli e creare gallerie di immagini utilizzando un comune client email, tanto da preferirlo persino a Tumblr.

Posterous_autopost La comodità di pubblicare usando un client email, desktop o web che sia, non è l’unica qualità di Posterous, che offre numerosi altri vantaggi, e si integra perfettamente con il web sociale permettendo di inviare automaticamente gli aggiornamenti su reti quali Twitter, Facebook, Blogger e molti altri.

Il motivo per cui molti non amano Posterous e preferiscono Tumblr, è che a differenza di quest’ultimo, Posterous non offre la possibilità di personalizzare il tema del blog, ne di agire sul codice HTML e CSS.

posterous_temi

Oggi questo limite è stato abbattuto, e da adesso gli utenti che vorranno avvalersi di Posterous per pubblicare i loro articoli, avranno a disposizione alcuni temi tra cui scegliere, oltre a tutte le opzioni necessarie per cambiare i colori e personalizzare l’aspetto del blog modificando il codice HTML e CSS o aggiungendo un header caricando l’immagine che andrà a sostituire il nome e la descrizione del blog.

 Posterous_personalizza_tema_header_e_layout

A parte la personalizzazione, avendo la possibilità di accedere e modificare il layout HTML, gli utenti potranno anche integrare script e linee di codice che servono per utilizzare servizi di analisi e statistiche (Google Analytics è supportato di default), annunci pubblicitari, o i classici widget che si trovano nelle sidebar dei comuni blog.

E non finiscono qui le novità, ora gli utenti che dopo aver provato Posterous vorranno utilizzarlo come piattaforma principale, raggiungendo la pagina Import,  avranno la possibilità di importare i contenuti pubblicati sulle altre piattaforme quali Blogger, Tumblr, WordPress, Typepad, Movable Type e Xanga.

Posterous_importa

Vi ricordo inoltre che Posterous consente anche di utilizzare un dominio personalizzato, oppure il sottodominio nomeblog.posterous.com.

Posterous è consigliatissimo agli utenti che desiderano una piattaforma semplice da gestire, a cui non manca nulla con la quale è possibile postare articoli, creare gallerie di immagini, e condividere MP3 o video, semplicemente allegando i file alla mail che invieremo all’indirizzo post@posterous.com utilizzando qualsiasi client email.

Se volete dare un occhiata più da vicino, raggiungete il blog TuttoVolume su Posterous e cercate un articolo contenente una galleria di immagini, che potrete anche scaricare immediatamente in formato ZIP.

2 Comments

  1. […] dopo qualche tempo e dopo aver assimilato qualche capacità, Posterous potrebbe iniziare a starci stretto, accorgendoci che la piattaforma non è il massimo se […]

  2. […] Il plugin in questione si chiama Writerous, e una volta installato andando nella sezione Strumenti / Opzioni /Plug-in potete configurare WLW indicando le credenziali e l’indirizzo del blog Posterous. […]

Rispondi