FB-Photo-Uploader: crea e carica su Facebook album con centinaia di immagini, in pochi minuti.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

images3 Ogni giorno su Facebook, oltre a chiacchierare, condividere link e video, e compiere atti di sciacallaggio, vengono caricate migliaia di immagini che possono essere sfogliate, sempre se abbiamo accesso al profilo dell’utente che ha caricato l’album.

Se siamo stati in vacanza, e abbiamo scattato centinaia di foto, e vogliamo condividerle con i nostri amici su Facebook, la fase di upload delle foto può essere molto stressante, visto che il modulo di caricamento, consente di selezionare solo 5 immagini alla volta. Esiste anche un modulo di caricamento in Java, tuttavia molti utenti trovano problemi ad usarlo quando devono caricare molte immagini. Problemi che ho potuto riscontrare sia in Firefox 2/3 che in Internet Explorer 6/7/8.

Gli utenti che hanno il programma Windows Live Photo Gallery, installando un plugin possono abilitare la funzione di upload su Facebook, ma visto che non tutti possono installarlo, in quanto si tratta di un programma compreso nella suite Windows Live, sono andato alla ricerca di un applicazione che fosse leggera, gratuita, semplice da utilizzare e magari multi-piattaforma, cosi che anche gli utenti di Linux (netbook compresi) e Mac possano utilizzarla.

La ricerca mi ha condotto al programma FB-Photo-Uploader, applicazione gratuita scritta in Java, progettata appositamente per effettuare l’upload delle immagini su Facebook, e permettere di creare album, ed applicare qualche piccolo ritocco tipo ridimensionare le foto, ruotarle e modificare i tag prima di caricarle on-line.

Come vi ho già detto, FB-Photo-Uploader è semplicissimo da utilizzare, basta scompattare l’archivio, e avviarlo facendo doppio clic sul file “run.bat” presente nella cartella “bin”. La prima volta che lo avviate, si aprirà il browser sulla pagina Facebook per accedere al vostro profilo e confermare l’uso dell’applicazione.

Per gli altri passaggi, invece di recensire l’applicazione scrivendo le solite istruzioni, ho creato un piccolo screencast animato che illustra le funzioni:

Ulteriori impostazioni che trovate nel menu File/ Preferences, vi consentono di impostare alcuni parametri, come ad esempio la possibilità di ridimensionare automaticamente le immagini prima di caricarle, oppure disabilitare il redirect alla pagina dell’album su Facebook per approvare la pubblicazione e definire i permessi.

09-04-2009-1274

Inoltre volendo è possibile anche cambiare la skin della finestra di FB-Photo-Uploader.

Con questa piccola applicazione, caricare anche un intero viaggio di immagini, ci porterà via molto meno tempo.

Se cercate un metodo che vi consenta di fare l’operazione  inversa, leggete il post “Come scaricare interi album Facebook in una sola volta”.

5 Comments

  1. […] Facebook è giunto alla esorbitante cifra di 200 milioni di utenti in tutto il mondo. Secondo il parere del suo ideatore Mark Zuckerberg, questo successo è stato raggiunto grazie al lancio delle versioni localizzate che hanno permesso al social di crescere in cosi breve tempo. […]

  2. […] Facebook è giunto alla esorbitante cifra di 200 milioni di utenti in tutto il mondo. Secondo il parere del suo ideatore Mark Zuckerberg, questo successo è stato raggiunto grazie al lancio delle versioni localizzate che hanno permesso al social di crescere in cosi breve tempo. […]

  3. […] Commons ha lanciato un applicazione per Facebook, che permette di proteggere tutti i contenuti caricati all’interno della rete (foto, video, testo e aggiornamenti di stato) con una qualsiasi delle […]

  4. […] di immagini in rete è all’ordine del giorno, le condividiamo via mail, le carichiamo nelle reti sociali o le usiamo per rendere più chiari i concetti espressi in un post pubblicato sul nostro […]

  5. […] dai nostri amici, in modo molto più comodo, e direttamente dal desktop. Inoltre consente anche di caricare o scaricare le […]

Rispondi