Realtà aumentata nel prossimo numero di Esquire.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Augmented reality Negli ultimi mesi si sta parlando spesso di realtà aumentata e dei possibili impieghi anche in campo non professionale.

La realtà aumentata consiste nel sovrapporre alla realtà percepita dal soggetto una realtà virtuale generata dal computer. In questo modo la percezione del mondo dell’utilizzatore viene “aumentata” da oggetti virtuali che forniscono informazioni supplementari sull’ambiente reale (Wikipedia).

Un esempio abbastanza noto di questo tipo di applicazioni è in campo militare, dove ad esempio al pilota che osserva il terreno vengono fornite informazioni digitali quali la classificazione dei mezzi militari presenti in amici/nemici attraverso dispositivi integrati nel casco o nell’abitacolo dell’aereo.

La realtà aumentata sta via via assumendo impieghi nella vita di tutti i giorni. Navigatori satellitari, e anche cellulari iPhone o Android, in un futuro prossimo integreranno questa tecnologia in vari campi.

Dalla rivista Esquire ora arriva un altro esempio del possibile impiego della realtà aumentata per scopi promozionali, fruibile da chiunque abbia un computer e una webcam.

Nel prossimo numero della rivista, alcune pagine conterranno elementi con cui l’utente potrà interfacciarsi sul sito web di Esquire.

Nel video di seguito, David Granger, il direttore di Esquire (grazie Fabio), ce ne da una dimostrazione:

Dopo questo primo esperimento, prepariamoci ad essere invasi da questo genere di realtà virtuale. Al marketing non mancano risorse, e sono sicuro che adesso tutte le maggiori agenzie ed editori vorranno la realtà aumentata per la loro rivista e i loro lettori.

Se volete provare voi stessi un applicativo di realtà aumentata, visitate il sito Boffswana, stampate questo PDF, collegate la webcam e preparatevi ad un esperienza mai provata prima.

Voi cosa ne pensate? In cosa potrebbe evolversi la realtà aumentata?

6 Comments

  1. Fiabo ha detto:

    Scusa la precisazione, Giuseppe… ma Robert Downey jr. è l’attore in copertina, che si presta al filmato… il direttore è David Granger:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Esquire_(magazine)

    Ps. se vuoi sorridere, vai al link che ho scritto e sotto la sezione “Current Editors”, guarda chi risponde al nome di “Deputy editor”…

    Buon lavoro, grazie x i tuoi articoli e… vai così!!!

    1. TuttoVolume ha detto:

      Giusto Fabio, scusami sono io che ho preso un abbaglio enorme. Correggo subito e grazie per aver recuperato alla mia sbandata.

      (The Family Guy) 😉

  2. […] sorprenderci, l’azienda californiana ora ha cominciato a scavare nel regno della realtà aumentata, tecnologia che mai come in questi ultimi mesi sta diventando qualcosa di tangibile e sempre più […]

  3. […] sorprenderci, l’azienda californiana ora ha cominciato a scavare nel regno della realtà aumentata, tecnologia che mai come in questi ultimi mesi sta diventando qualcosa di tangibile e sempre più […]

  4. […] non ha fatto altro che coniugare la tecnologia della realtà aumentata con il servizio Google Translate, e anche se per ora l’inglese e il tedesco sono le uniche lingue […]

  5. […] sorprenderci, l’azienda californiana ora ha cominciato a scavare nel regno della realtà aumentata, tecnologia che mai come in questi ultimi mesi sta diventando qualcosa di tangibile e sempre più […]

Rispondi