Windows 7 Activation Toolkit: crack per attivare Windows 7, e personalizzare la grafica.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

microsoft_originale Come già vi dissi un paio di giorni fa, alcuni hacker cinesi, sono riusciti ad aggirare il sistema di attivazione di Windows 7 RTM Build 7600, in pratica la stessa versione che verrà venduta il 22 ottobre.

La situazione non è nuova, e anche quando venne rilasciato Windows Vista gli hacker, utilizzando la stessa procedura, sono riusciti a crakkare l’attivazione del sistema. Questa volta però la cosa buffa è che il crack è uscito molto prima, che il sistema fosse commercializzato, e se si pensa che addirittura la build RTM non è ancora disponibile in via ufficiale nemmeno per gli abbonati di MSDN e TechNet (che l’avranno solo il 6 agosto), si capisce che gli hacker hanno anticipato, e di parecchio, i tempi.

Se fino a qualche giorno fa per crakkare Windows 7 RTM occorreva maneggiare con la console di comando, ora il crack è fattibile per chiunque, visto che nel web è iniziato a circolare Windows 7 Activation Toolkit, un eseguibile che si occuperà di piazzare il crack, senza richiede nessun tipo di intervento da parte dell’utente, che prima di lanciarlo, dovrà solo disattivare il controllo account utente (UAC).

windows_7_activation_toolkit

Windows 7 Activation Toolkit, non si occupa solo di crakkare l’attivazione di Windows 7, ma offre anche alcune funzionalità aggiuntive, e opzioni per il tweaking del sistema(funzionanti anche su Windows Vista).

windows_7_tweaking

Ad esempio è possibile disattivare il prompt UAC, o nascondere gli avvisi e il watermark che compare su tutte le build di Windows 7, installare i temi regionali, modificare la schermata di logon, e altre funzioni legate all’interfaccia di Windows 7.

La sezione dedicata all’attivazione di Windows 7, consente di convertire l’installazione reaìtail in OEM, e quindi applicare il crack scegliendo dal menu a tendina il produttore del computer. Tra quelli supportati ci sono HP, Dell, Acer, MSI, Lenovo, Benq, Toshiba, e molti altri produttori, anche solo di schede madri.

Windows_7_crack

Il tutto richiede un paio di click e qualche riavvio del sistema, inoltre è incluso anche un opzione per rimuovere il crack, e far tornare tutto come prima.

Perdonatemi se non pubblico il link per il download di Windows 7 Activation Toolkit, ma se proprio lo volete trovare basta una ricerca su Google.

7 Comments

  1. [...] Il programma è leggerissimo (315kb), ed è composto da un solo file eseguibile da avviare subito dopo il download. Dopo pochi attimi, al centro dell’interfaccia comparirà il product key del sistema. [...]

  2. Limolibero scrive:

    ho utilizzato questo crack…disabilito il controllo utente avvio il crack poi clicco su activate windows 7 mi vengono un po di finestre e poi si riavvia…controllo ma il pc nn è attivo…ho la versione ultimate ita rtl dvd x15 7600 come faccio??

    1. TuttoVolume scrive:

      Il crack funziona solo su alcune particolari versioni di Bios e non è un crack assoluto, cioè non è certo che si riesca ad attivare il sistema su tutti i PC. Inoltre recentemente la key utilizzata per l’attivazione (un product per i pc Lenovo) è stata inserita nella lista nera dalla Microsoft, e quindi anche dopo aver craccato il sistema, non potrai comunque scaricare gli aggiornamenti.

      Comunque il crack funziona solo su Windows 7 RTM 7600.16385 in pratica l’ultima ISO rilasciata all’inizio di agosto.

  3. Limolibero scrive:

    ok ora capisco tante cose…infatti la mia versione è quella rilasciata agli abbonati msdn il 6 agosto..però io ho provato circa 5 crack di svariati siti e dopo ore e ore sono riuscito ad attivarlo però anche i virus avevo attivato bene il pc haaah quindi reinstallo tutto ma non ricordo più come si faceva..mi sa ke dovremo aspettare ke esca in commercio per avere un buon crack..grazie mille ancora..

    1. TuttoVolume scrive:

      Sicuramente in futuro arriveranno crack più consistenti, ma personalmente io preferire che la Microsoft dedicasse un offerta promozionale anche a noi italiani, cosi come ha fatto nelle altre parti del mondo, dove una licenza costa intorno ai 50 euro, il che non è male per avere un prodotto da utilizzare almeno per 3 o 4 anni senza problemi di validazione e aggiornamento.

  4. [...] dal suo esordio, i pirati hanno subito cercato di bucare Windows 7, ed ora che il nuovo sistema operativo Microsoft è stato rilasciato sono diversi i sistemi per [...]

  5. MARTINO scrive:

    ciao,
    se vuoi attivare il tuo windows 7 puoi pure dare una occhiata al sito

    martinopapesso poi digita . e poi com

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: