TestDisk: potente strumento per il recupero dei dati da dischi a cui e impossibile accedere.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

testdisklogo-clear-100 Esistono diversi software gratuiti in grado di recuperare file cancellati accidentalmente dal disco rigido, o da qualsiasi altro tipo di supporto. Queste applicazione consentono il recupero dei dati solo se si agisce per tempo, e solo se si ha accesso al disco rigido o alla partizione.

Tuttavia può succedere che a causa di un virus, un nostro errore o un malfunzionamento del sistema non sia possibile accedere al disco o alla partizione, rendendo impossibile l’uso dei comuni software di recupero dati.

In questi casi può essere utile TestDisk, un potente software di recupero dati Open Source, concepito essenzialmente per il recupero delle partizioni a cui è impossibile accedere da Windows, che tenta di ripristinare i settori corrotti o cancellati del disco.

22-04-2009 0.00

Il software è disponibile sia come utility eseguibile da Windows, e sia come LiveCD per operazioni dove il sistema non è più avviabile.

TestDisk può essere utile in qualsiasi ambiente, visto che supporta praticamente qualsiasi tipo di file system partendo dal FAT fino a NTFS, ext2/3, permettendo il recupero anche da supporti come DVD e CD danneggiati o cancellati.

Una volta avviato il file TestDisk _win.exe presente nella cartella win dell’archivio,(occorrno i privilegi di amministratore per Windows Vista), selezionando la voce Create con i tasti feccia, e cliccando su Invia, verranno analizzati i dischi collegati al sistema, fornendo le procedure adatte per il recupero delle partizioni.

Il programma supporta diversi sistemi operativi. Sul sito del progetto vi è anche un ampia documentazione sull’utilizzo di TestDisk.

One Comment

  1. […] dei casi va a buon fine se si interviene per tempo. La cosa è diversa se si tratta di tentare il recupero dei dati scritti su un supporto ottico, infatti, anche se le probabilità che un CD o DVD non sia più […]

Rispondi