Tenere in ordine il disco rigido, io lo faccio in questo modo.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

images Nell’hard disk del mio PC, oltre a programmi e sistema operativo, sono archiviati quasi 900 GB di dati. Per la maggior parte si tratta di immagini e documenti, mentre i video sono pochissimi. Capirete l’enorme mole di file, numericamente parlando, che sono sparsi nelle centinaia di cartelle. Starete pensando che faccio fatica poi quando ho la necessità di ritrovare un file, invece non è cosi, in genere riesco a ritrovare qualsiasi documento o cartella in pochissimi secondi, e tutto facendo affidamento solo alla mia memoria. Ciò è dovuto non ha un cervello da scienziato, ma ha un sistema di classificazione, molto semplice ed efficace.

Innanzitutto ho creato diverse partizioni, in modo da avere come una sorta di cassetto per ogni genere di documento, in cui tutti i file sono conservati per estensione e per importanza. Ad esempio; ho una partizione generale chiamata Immagini, e all’interno ho creato tante cartelle e sotto-cartelle quanto sono le estensioni, quindi per le immagini le cartelle sono gif, png, jpg, bmp ecc.. All’interno di queste sotto-cartelle ve ne sono altre 3, file importanti, file utili, file poco importanti. Ecco forse non sarà il modo migliore, ma io mi ci trovo bene, e posso assicurarvi che riesco a rintracciare qualsiasi file o documento in un batter d’occhio, quasi come se mettessi le mani in tasca per cercare, non so, il cellulare.

4_jpg_scaled_500

Forse il mio è un caso al limite, infatti non credo che tutti conservino qualsiasi stupidaggine gli capiti per mano, tuttavia è molto probabile che anche altri utenti abbiano a che fare con centinaia di MB di dati, che debbono essere ordinati in modo produttivo.

Per aiutarvi nell’organizzazione del vostro disco rigido, ho per voi un piccolo programma in grado di compiere il lavoro al posto vostro.

MoveOut è un applicazione gratuita, che utilizza delle regole per specificare i nomi e le estensioni dei file che debbono essere spostati da una cartella all’altra. Mettere a punto il programma richiede pochissimo tempo, a fronte di un lavoro organizzativo importantissimo.

13-04-2009 4.01

La configurazione delle regole, accessibile dall’icona presente nella system tray di Windows, consiste nell’aggiungere una cartella di origine e una di destinazione, i nomi e le estensioni dei file che devono essere spostati e, opzionalmente, quelli che invece devono essere ignorati o come deve comportarsi il programma quando ha a che fare con un file duplicato.

13-04-2009 3.53

Una delle situazioni in cui MoveOut può rivelarsi utile, è ad esempio quella della cartella dove scarichiamo i file da Internet o da programmi P2P. Creando una regola per questa cartella, possiamo fare in modo che il programma sposti tutti i video, o le immagini, in una cartella(o drive) apposita di destinazione.

Per impostazione MoveOut esegue l’operazione ogni 3 secondi, ma è possibile modificare il valore entrando nella scheda Opzioni.

MoveOut non necessita di installazione, ed è supportato da Windows Xp e Vista.

Download: MoveOut.

Se usate dei metodi particolari per tenere in ordine i file e le cartelle, e che ritenete validi, sarebbe bello che li condivideste con noi nei commenti.

Leggi anche: Primitive Duplicate Finder, un modo semplice e rapido per scovare ed eliminare file duplicati.

7 Comments

  1. Alfredo Bovenzi ha detto:

    Per tenere in ordine file e cartelle uso il sistema tradizionale delle cartelle e delle sub-cartelle di windows; e lavoro molto con file di testo (word) e foto (jpg).
    Per la mia attività giornalistica devo poter rintracciare rapidamente file relativi ad articoli vecchi per eventuali riferimenti; ma, nel frattempo, rintracciare pure le foto (archiviate sempre col sistema delle cartelle) da mandare in redazione.
    Mi sto trovando discretamente bene con Jenius per i file word e con Picasa per le foto.
    Mi piacerebbe, però, utilizzare qualche applicazione più adatta alle mie esigenze!
    So bene che questo non è un forum; ma gradirei ugualmente un consiglio.
    Grazie

  2. TuttoVolume ha detto:

    Ciao Alfredo.
    Se il tuo è solo un problema di ordinamento cronologico, potresti usare il metodo che ho illustrato nell’articolo, ma al posto del contrassegno per importanza, puoi usare quello cronologico. Ad esempio puoi creare delle sotto-cartelle e ordinarle per data mese per mese, o ogni trimestre, quindi 12o 4 per ogni anno.
    In alternativa puoi farti aiutare dal programma Google Desktop Search ( http://desktop.google.com/ ), che in pratica funziona come un motore di ricerca per l’hard disk, con la possibilità anche di salvare le ricerce effettuate.
    Ciao Alfredo.

  3. Alfredo Bovenzi ha detto:

    Illustre amico di Tutto Volume,
    è ben inutile per me classificare il lavoro per trimestri o quadrimestri; perché non è la gestione o gli incassi di una impresa commerciale che devo fare, ma l’archiviazione di articoli giornalistici che pubblico su di un quotidiano; e che dovrei eventualmente ricercare per qlc riferimento.
    Perciò, al momento ho scelto l’organizzazione di cui prima ti ho parlato (ogni cartella il nome di un anno) ed all’interno 12 sub cartelle per ogni mese.
    Quanto alle foto, poi, dato che la mia zona (Sessa Aurunca-Caserta) è un comune di ben 38 casati, ho creato altrettante cartelle ed in ciascuna di esse le immagini relative alla frazione.
    Capirai che questa è comunque un’operazione macchinosa sia per l’archiviazione, sia per la successiva ricerca; e vorrei qualcosa di più pratico e veloce.
    Ho provato il prg MoveOut; ma pare non funzionare bene! In cosa avrò mai potuto sbagliare? Sarà forse Vista l’origine del malfunzionamento?
    Di nuovo auguri di buone fatte feste!
    Ciao Alfredo

  4. TuttoVolume ha detto:

    Alfredo anch’io l’ho provato su Vista e ha funzionato bene, quindi credo si tratti di un problema nella creazione delle regole. Anche settandolo bene, non so se nel tuo caso il programma possa realmente servirti, MoveOut si adatta meglio a un lavoro di smistamento e non di catalogazione. Come ho illustrato nell’esempio, può servire a chi scarica file da internet o un programma P2P, creando una regola in modo da inviare tutti i download completati nelle rispettive cartelle. Quello che potrebbe servire nel tuo caso, è più un programma di ricerca che ti aiuti a reperire i file archiviati nel disco. Ecco perché ti ho consigliato Google Desktop Search, questo software fa un lavoro di indicizzazione in background cosi da restituire i risultati molto più in fretta quando ti servono. In pratica basta che digiti il nome del file, o una query tipo Sessa Aurunca Casato 4, per vedere subito i risultati in attinenza.
    Se non vuoi utilizzare un programma terzo, puoi affinare il desktop search presente nello stesso Windows Vista, per farlo apri una cartella qualsiasi e clicca su organizza, per poi scegliere la voce Opzioni Cartelle e ricerca. la terza scheda Cerca ti permmette di affinare ulteriormente i risultati, oltre a questo sarebbe opportuno abilitare la funzione di indicizzazione del disco, tasto destro sul disco, proprietà, e contrassegna la casella Indicizza unità per ricerca rapida dei file. Al momento non mi viene in mente nessun programma che possa aiutarti nella catalogazione in automatico dei file, questo è un compito quasi impossibile per un programma, visto che cio dipende da molte varibili, siano esse Casati, mesi, settimane o altro. Se trovo qualcosa di certo ti farò sapere. Magari qualche utente che stà leggendo il commento potrà condividere con noi qualche trucco, metodo o programma che lo aiuta nel compito.
    Auguri anche a te Alfredo.

  5. Alfredo Bovenzi ha detto:

    Caro amico,
    non avrei nulla in contrario all’utilizzo di Google Desktop search se non rallentasse – e di molto – il sistema!
    Non ho parole, comunque, per ringraziarti, ti rinnovo gli auguri di buone fatte feste; e, vista l’ora tarda, anche di una buona nottata e d una felice giornata domani.
    Ciao, Alfredo

  6. TuttoVolume ha detto:

    Se pensi che Google Desktop Search impieghi troppe risorse, puoi ovviare impostandolo in modo da non avviarsi insieme al sistema, oppure puoi usare un alternativa. Sul blog Makeuseof, sono stati recensiti i migliori programmi per cercare file sul desktop, visto che già conosci i primi 2, prendi in considerazione gli ultimi 3, Ovvero Yahoo Desktop Search, Everiting (ottimo a mio parere, visto che non necessita nemmeno di installazione, quindi lo avvii solo quando ne hai bisogno), e Locate 32. Il link per il post è questo: http://www.makeuseof.com/tag/top-4-ways-to-find-that-elusive-file/.
    Ciao Alfredo e buona giornata.

  7. TuttoVolume ha detto:

    Sempre su Makeuseof, ho trovato un applicazione che può realmente aiutarti. Il programma TaggedFrog, anche questo disponibile in versione portable no-install, ti permette di cercare i file tramite tag, in pratica puoi aggiungere uno o più tag descrittivi per ogni file, e cosi reperirlo in modo molto semplice. Ecco il link cosi capisci meglio di cosa si tratta, guardando anche le immagini a corredo del post: http://www.makeuseof.com/tag/create-tags-for-your-windows-files-with-taggedfrog/

Rispondi