I font da utilizzare per risparmiare inchiostro quando si stampa un documento.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

printer-1-technology Grandi e piccoli uffici, per non andare in fallimento, utilizzano stampanti a laser per stampare i documenti. Tale tipo di stampanti ha un costo per pagina nettamente inferiore a quelle di tipo a getto d’inchiostro. Tuttavia, nell’uso casalingo, le stampanti a getto d’inchiostro sono sicuramente più diffuse perché si adattano meglio a tutti i tipi di stampe, offrendo buone qualità anche per stampare documenti a colori o foto.

Visto l’abbattimento dei costi, in molti casi, sostituire le cartucce può costare anche più della stampante stessa, e anche se esistono alternative più economiche alle cartucce originali, il modo più intelligente per risparmiare sui costi delle stampe, è quello di ottimizzare le pagine, e soprattutto utilizzare un inchiostro che sia il più parsimonioso possibile.

Stampa_Pagine_Web

In passato abbiamo visto diversi strumenti per ottimizzare le pagine da stampare e rimuovere il superfluo, e questo aggiunto all’adozione di Ecofont, un font gratuito che può farvi risparmiare fino al 20%, renderà possibile stampare i documenti e le pagine web senza ridursi sul lastrico.

Per chi non vuole utilizzare Ecofont, potrebbe essere interessante conoscere i risultati di uno studio condotto da Matt Robinson (i risultati sono mostrati nello screenshot di seguito), atto a dimostrare il consumo di inchiostro dei font più diffusi e presenti nella maggior parte dei sistemi operativi.

Font_confronto

Utilizzando delle penne a sfera per riprodurre lo stesso testo con differenti font, il designer ha potuto scoprire che il font Impact, se confrontato con Garamond e Courier, consuma praticamente più del doppio.

Matt_Robinson

Anche se non è da considerare come uno studio scientifico, scegliere uno dei font più parsimoniosi farà sicuramente bene alle nostre tasche e allo stesso tempo daremo una mano all’ecosistema.

Rispondi