Bloccare l’aggiornamento obbligatorio all’ultima versione di Windows Live Messenger 2009.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Aggiornamento_Windows_Live_Messenger Per alcune applicazioni gli sviluppatori impongono l’aggiornamento alla versione successiva, obbligando gli utenti al passaggio, pena l’impossibilità di utilizzare il programma. I motivi per cui questo avvenga soni tanti, iniziando dalle vulnerabilità contenute nelle relase obsolete dei programmi, fino all’incompatibilità con le nuove caratteristiche.

Anche se è stato rilasciato da un anno circa, solo ora la Microsoft ha iniziato a forzare gli utenti di Windows Live Messenger ad aggiornare alla più recente versione Windows Live Messenger 2009, e questo molto probabilmente anche in previsione del prossimo arrivo di Windows Live Messenger 2010.

Posso garantire che anche se l’ultimo WLM è molto più funzionale, ci sono ancora moltissimi utenti che utilizzano le vecchie versioni 8.1 o 8.5 e non hanno alcun intenzione di aggiornare il loro client IM preferito.

Tuttavia ciò sarà obbligatorio, visto che se non si passerà a WLM 2009 non sarà più possibile eseguire il login, a meno che…

La soluzione per gli utenti che non vogliono aggiornare si chiama WLM "no update" patch, un piccolo tool che può bloccare l’aggiornamento forzato di Messenger.

WLM_no_update_patch

La patch funziona solo con WLM v8.5.1302.1018 ( l’ultima prima di WLM 2009) e v8.1.0178.00 e non fa altro che ingannare il controllo cambiando le informazioni sulla versione installata.

WLM_Uninstaller

WLM “no update” patch include anche un uninstaller che consente di disinstallare WLM dal sistema operativo. Supporta tutte le versioni, anche se è necessario solo per WLM 2009 (qualora abbiate aggiornato e volete tornare indietro) visto che le versioni precedenti possono essere normalmente rimosse mediante il Pannello di controllo.

Download: WLM “no update” patch

Rispondi