Redirect 301: cos’è e quando è necessario.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

WorldWideWeb Il quarto appuntamento di Lo sapevate che, le mini-guide bisettimanali proposte da Google, e dedicate ai webmaster, contiene alcuni spunti interessanti e informazioni, riguardanti il redirect 301.

Se per qualche motivo il vostro sito web dovesse cambiare dominio, l’unico modo per non perdere tutto il lavoro fatto, e trasferire il traffico utilizzando appunto un redirect 301 del vecchio URL verso quello nuovo.

Un altro scenario possibile, potrebbe essere quello di indirizzare il traffico di una pagina a cui vengono associati due URL simili (es: http://sito.com/home e http://home.sito.com ), scegliendo quale di questi due sia l’URL preferito (canonical).

Nella guida oltre ad alcune informazioni su come procedere, vengono proposti anche alcuni consigli su cosa evitare. Ad esempio Google consiglia di non reindirizzare tutti i vecchi URL verso la homepage del nuovo sito, e questo sia per evitare errori 404, e sia per non peggiorare l’esperienza degli utenti.

Effettuando un reindirizzamento 301 pagina per pagina, il posizionamento negli indici di Google e il Pagerank verrà trasferito integralmente verso il nuovo dominio.

Vi ricordo inoltre che anche nella nuova versione degli Strumenti per webmaster di Google è stata aggiunta una sezione dedicata appunto alla migrazione di un sito verso un nuovo dominio.

3 Comments

  1. Con una buona padronanza del file .htacces di apache e delle espressioni regolari diventa un giochetto da ragazzi 😉 fare il redirect pagina per pagina viene un suicidio xD

    1. TuttoVolume ha detto:

      Infatti io ci ho rinunciato, quando trasferii il blog, avevo già 1800 post contenenti i permalink di altri post sul vecchio dominio, e non ci ho provato nemmeno a fare il redirect, però ho perso tutto, Pagerank, e posizionamento, è ho dovuto iniziare tutto da capo. Inoltre non posso chiudere il vecchio blog, perché su alcuni post ci sono ancora i link che portano a quel dominio, e questo mi penalizza ulteriormente.

      Prima o poi dovrò farlo il fatto e che mi viene il mal di testa solo a pensarci

  2. […] ciò è dovuto al fatto che Blogger non permette di effettuare un redirect 301, ossia permanente, che indirizza gli utenti e i motori di ricerca verso la stessa pagina sul nuovo […]

Rispondi