ServiceEditor: web app per gestire o ripristinare facilmente i servizi di Windows

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

servizi Uno dei modi più efficaci per velocizzare il sistema, e diminuire il tempo che occorre per l’avvio, è quello di disabilitare i servizi che non sono necessari alle esigenze delle nostre attività al computer. Ad esempio, se non avete una stampante, è del tutto inutile che il servizio Spooler di stampa sia costantemente in esecuzione, e la stessa cosa vale per molti altri servizi che aggravano inutilmente il carico di lavoro e quindi rallentano Windows.

Windows fornisce uno strumento per gestire i servizi (Win + R / services.msc), da dove l’utente può abilitare o disabilitare quelli inutili, o agire sulle opzioni di avvio.

Windows servizi

Se cercate qualcosa di più semplice e immediato, invece di usare lo strumento presente in Windows, potete avvalervi di ServiceEditor, un incredibile applicazione web che rende il processo molto semplice e veloce.

ServiceEditor supporta Windows XP, Vista e 7 e una volta selezionato il nostro sistema operativo, quello che vedremo sarà l’elenco dei servizi per quel sistema, e le rispettive caselle con lo stato di default del servizio e le opzioni per modificarne l’avvio o disabilitarlo.

Quello che dovremo fare, sarà contrassegnare la casella per indicare se il servizio dovrà avviarsi manualmente o automaticamente, oppure disabilitare del tutto il servizio se siamo sicuri che non è necessario per il nostro lavoro.

ServiceEditor

Al termine cliccando su Submit, ServiceEditor restituirà un file .REG che una volta eseguito sul nostro sistema, andrà a modificare automaticamente i servizi con le impostazioni indicate.

Questo strumento può essere d’aiuto anche per ripristinare velocemente i servizi allo stato di default.

ServiceEditor può tornare utile anche per supporto a distanza, ad esempio, se un nostro amico poco avvezzo alla gestione del computer ci chiede un aiuto per ottimizzare il sistema, basterà conoscere le esigenze dell’utente, e potremo creare il file REG al posto suo per poi inviarglielo via mail.

Vi ricorda che se non si sa ciò che si sta facendo, e meglio lasciar perdere, perché se disabilitiamo un servizio necessario al sistema, ci si può ritrovare con un computer ottimizzato, ma che va bene solo come sopramobile.

Se proprio volete agire sulla configurazione dei servizi, almeno fate prima un approfondita ricerca, basta inserire il nome del servizio in un motore di ricerca, per scoprire subito a cosa serve. (via)

4 Comments

  1. Alfredo Bovenzi ha detto:

    Come o dove si scarica questo programma che dite abbia doti mirabolanti e sia persino gratis?
    Parlo ovviamente di service editor!
    Grazie

    1. TuttoVolume ha detto:

      Alfredo non è un programma, ma un applicazione web ed è per questo che ho usato la parola eccezionale.

      Raggiungi la pagina del servizio, e inizia cliccando su uno dei tre loghi che corrisponde al sistema operativo che usi. A questo punto vedrai i servizi e le opzioni per modificare l’avvio.

      Quando avrai terminato, cliccando sul pulsante Submit verrà generato un file REG che scaricherai sul tuo computer. Un doppio clic sul file e verrà immediatamente applicato.

      Comunque ti sconsiglio di azzardare modifiche se non sai quello che fai.

  2. Paco ha detto:

    Si può usare questo file .bat per fare il Backup dei servizi,daripristinare in caso di servizi modificati.

    TITLE Services Start State Backup Script by My Digital Life
    @echo off
    @echo ========================================================================
    @echo Windows Services Start State Backup Script (C) 2008 My Digital Life 2008
    @echo ========================================================================
    @echo.
    @echo This script will backup all services with current state of Startup Type
    @echo.
    pause

    REM Get current date and time
    for /f “tokens=1, 2, 3, 4 delims=-/. ” %%j in (‘Date /T’) do set FILENAME=Services_%%j_%%k_%%l_%%m
    for /f “tokens=1, 2 delims=: ” %%j in (‘TIME /T’) do set FILENAME=%FILENAME%_%%j_%%k.bat

    REM Get all service name
    sc query type= service state= all| findstr /r /C:”SERVICE_NAME:” >tmpsrv.txt
    echo Saving Service Start State In %FILENAME% …

    REM save service start state into batch file
    echo @echo Restore The Service Start State Saved At %TIME% %DATE% >”%FILENAME%”
    echo @pause >>”%FILENAME%”

    for /f “tokens=2 delims=:” %%j in (tmpsrv.txt) do @( sc qc %%j |findstr START_TYPE >tmpstype.txt && for /f “tokens=4 delims=:_ ” %%s in (tmpstype.txt) do @echo sc config %%j start= %%s >>”%FILENAME%”)
    echo @pause >>”%FILENAME%”

    del tmpsrv.txt
    del tmpstype.txt

    echo Services Start State Saved in %FILENAME%.
    pause

  3. […] sistema, possiamo decidere di automatizzare la procedura lasciando a VSO il compito di scegliere i servizi da disabilitare, oppure farlo manualmente. Anche nel secondo caso la procedura è molto semplificata grazie a delle […]

Rispondi