Open Web Analytics: script open source per raccogliere statistiche del proprio sito web.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

owa_logo_200w Molte aziende e webmaster di tutto il mondo, usano servizi come Google Analytics, StatCounter o Sitemeter, per raccogliere statistiche circa il numero di utenti, le pagine viste, la provenienza, ecc… Questi e altri servizi, hanno una cosa in comune, per il funzionamento è necessario solo integrare una linea di codice o un plugin nel layout del sito, mentre il vero lavoro viene svolto sul server del servizio stesso.

Anche se potrebbe essere meglio, perché il webmaster non dovrà preoccuparsi di nulla, in molti casi questa non è sempre la soluzione migliore.

Esistono alcuni script che a differenza di Google Analytics e simili, vengono installati sul server del sito da monitorare, e questi vengono utilizzati da webmaster che necessitano di un maggiore controllo su misurazioni e risultati.

Open Web Analytics, è proprio uno di questi, e oltre ad essere un ottimo sistema per misurare le statistiche, è anche Open Source. L’efficacia di Open Web Analytics (OWA) può essere facilmente sfruttata, dal momento che supporta nativamente i siti realizzati con WordPress o MediaWiki, e grazie alle API PHP e HTTP disponibili, può essere incluso anche su altri siti.

open-web-analytics

Nel wiki ufficiale sono disponibili tutte le istruzioni per l’installazione, che è assolutamente elementare, e richiede le stesse conoscenze che occorrono per installare un comune plugin via FTP.

Anche se è un ottimo strumento per le statistiche, prima di installarlo è importante ricordare che si tratta di uno script che aggrava il carico di lavoro sul server, quindi è da evitare se non si dispone di risorse sufficienti.

One Comment

  1. […] il servizio mette a disposizione anche un plugin per monitorare le statistiche di MailChimp e Google Analytics all’interno di WordPress. Tweet This!Share this on […]

Rispondi