Yahoo! sulla strada del web semantico

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Microformats per Yahoo!Ascoltando Amit Kumar, product manager del sistema di ricerda di Yahoo!, mi viene da dire che le sue parole non facciano una piega: si è parlato molto negli ultimi due anni di web semantico, se è compresa l’importanza, ma sembra che tutti siano ancora alla finestra per adottare questi standard, in attesa della killer application che obblighi tutti a questo salto quantico; secondo Yahoo! questa killer application può essere la ricerca web.

Supportando gli standard semantici Yahoo! nel proprio motore di ricerca, i siti che li adotteranno forniranno agli utenti una nuova esperienza di ricerca e ne guadagneranno in traffico: inizialmente verranno supportati un insieme di microformati che includerà hCard, hCalendar, hReview, hAtom, e XFN. Inoltre annuncia una collaborazione con la comunità che si occupa degli standard semantici per migliorare i vocabolari dei dati strutturati: inizialmente verranno supportati i set del Dublin Core, le Creative Commons, FOAF, GeoRSS, MediaRSS.

La dirigenza di Yahoo! in questo momento difficile, prova a seguire le voci dei propri sviluppatori e degli utenti più smaliziati: qualche settimana fa il padre della rete, Tim Berners Lee, in una intervista realizzata da Paul Miller per ZDNet, aveva sottolineato come sia giunto il momento del web semantico, e come questo aspetto e quello della portabilità dei dati siano estremamente correlati.
Fonte-Downloadblog

Rispondi