WordPress 2.9: rilasciata la relase finale del CMS open source.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Non abbiamo nemmeno fatto in tempo ad installare la relase candidate, che la versione finale di WordPress 2.9, chiamata anche Carmen, è comparsa negli aggiornamenti di tutti i blog che utilizzano il famoso CMS open source.

L’aggiornamento può essere eseguito in modo molto semplice, tuttavia è sempre consigliabile effettuare un backup dei file del database.

La nuova versione integra oltre 500 correzioni, modifiche e migliorie, l’aggiornamento è quindi raccomandato, oltre che per utilizzare un prodotto migliore e più completo, anche per assicurare maggiore sicurezza agli utenti che visitano il nostro blog.

Tra le principali novità (che ho analizzato in dettagli nella recensione di WordPress 2.9), ecco le principali:

  • Cestino: gli elementi che vengono eliminati ora vengono spostati nel cestino invece di essere cancellati irrimediabilmente. E ‘possibile recuperare i messaggi dal cestino in un secondo momento.

  • Editor immagini: Nella sezione Libreria Media ora è disponibile un editor di base per le immagini che possiamo utilizzati per modificare, ruotare, scalare e ritagliare le immagini.

  • Upload multiplo dei plugin: Possibilità di aggiornare fino a dieci plugin in una sola volta.
  • Video embed: incorporare video dei portali più popolari, ora è molto più semplice grazie a oEmbed. Infatti ora è sufficiente incollare l’URL nel post che sarà trasformato in un player automaticamente.

  • Ottimizzazione automatica del database: Possiamo ottimizzare il database automaticamente aggiungendo il define ( ‘WP_ALLOW_REPAIR’, true); al file di configurazione WP-config.php. 
  • Supporto del tag rel = canonica che migliora l’aspetto SEO informando i motori di ricerca sulla pagina da indicizzare
  • Gallerie personalizzate con la possibilità di aggiungere immagini da posti diversi.
  • Upload dei temi da archivio ZIP.

L’aggiornamento potrebbe disabilitare qualche plugin che non supporta WordPress 2.9. In genere, almeno per i plugin più popolari, la situazione si risolve in un paio di giorni.

Nel mio caso, ad esempio, Simple Tag è stato l’unico plugin a non supportare WordPress 2.9.

2 Comments

  1. […] l’aggiornamento del blog a WordPress 2.9, un solo plugin tra quelli installati non risultava compatibile con la nuova versione del […]

  2. […] giorni dopo il rilascio finale di WordPress 2.9, venne rilasciata la prima beta della versione 2.9.1 che correggeva i soliti problemi che emergono […]

Rispondi