Wikipedia permetterà la pubblicazione di nuove voci solo dopo il consenso di un utente di fiducia.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

wiki.190 Da un grande potere derivano grandi responsabilità, la frase pronunciata dallo zio (cosi mi sembra) di Spider-Man non potrebbe essere più azzeccata, anche se in questo caso si parla di Wikipedia.

La crescita massiccia riportata nel corso degli ultimi anni, e il suo essere sinonimo della sapienza a cui tutto il mondo può fare affidamento, ha portato il consiglio di amministrazione della Wikimedia Foundation (che sovrintende al progetto Wikipedia) ad apportare alcune modifiche alla linea editoriale, fornendo un maggiore potere ai collaboratori su cui ci si può fidare.

Secondo il New York Times di oggi, Wikipedia si sta evolvendo passando da un sistema democratico libero, ad uno più controllato e sottoposto a revisione. Fino ad ora, chiunque ha competenza in una qualsiasi materia, può pubblicare o modificare un wiki liberamente. I piani futuri invece saranno quelli di adottare un sistema che consentirà la pubblicazione o modifica solo se un utente di fiducia la approva. Il passaggio sarà graduale, e i primi wiki ad essere pubblicati previa revisione, saranno quelli in cui si parla di personaggi in vita. 

A quanto pare, la versione teutonica di Wikipedia sta facendo questo già da un anno circa, e non solo sulle pagine che si occupano di persone vive. Anche la versione inglese sembra muoversi nella stessa direzione.

Il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales, vede questo come un test, e prima di applicarlo a tutti gli articoli, vuole assicurarsi che il nuovo processo di approvazione funzioni senza problemi.

Questo “linea editoriale” potrebbe essere un passo concreto verso il miglioramento della qualità di Wikipedia dove tutt’ora si registrano diversi casi di vandalismo (fatevi un giro su Deletionpedia dove ne troverete a decine), ma sembra anche essere un segnale di ritirata dalla filosofia su cui il sito stesso è stato fondato. (via)

One Comment

Rispondi