Dalla Cina arriva una versione di Ubuntu del tutto identica a Windows XP.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

YLmf OS Pur essendo stati condannati a 4 anni di prigione e ad una multa di $ 147.000 per aver diffuso copie pirata di Windows XP, un gruppo di hacker cinesi non ha comunque voluto saperne di desistere, ed ora hanno usato un altro tipo di approccio lanciando una versione di Linux chiamata Ubuntu OS Ylmf.

Parlando di Linux si potrebbe pensare che il progetto sia del tutto legittimo, ma non è cosi, e per capirlo basta guardare l’immagine qui sotto per capire che anche se si tratta di un sistema basato su Ubuntu 9.10, ma che nell’aspetto è del tutto identico a Windows XP.

Ubuntu YLmf

Gli hacker, che violerebbero comunque il copyright, in tal modo tentano di far leva sul timore degli utenti a passare ad un sistema Linux, mentre in Ubuntu YLmf troverebbero un interfaccia riconoscibile e quindi che ne renderebbe più semplice la transizione.

Essendo interamente in cinese, non ho nemmeno tentato di installare il sistema, ma dal sito ufficiale grazie alle traduzioni di Google Translate, ho potuto capire che il sistema oltre all’interfaccia identica a Windows XP, integra anche Wine, un programma che permette di installare nei sistemi Linux gli stessi programmi di Windows XP grazie ad un emulatore.

Non mi meraviglierei se nei prossimi giorni arrivasse la traduzione di Ubuntu YLmf in altre lingue (sembra che quella inglese sia già disponibile), ma dubito che la sola interfaccia, seppure sia quella di un sistema che ormai chiunque riconosce, possa favorire l’adozione di Linux agli utenti che giungono da Windows XP.

15 Comments

  1. Angelus ha detto:

    Beh, a me sembra interessante come cosa…
    secondo me, se esce la versione in italiano, è da provare…
    tu che ne pensi???

    1. TuttoVolume ha detto:

      Angelus ti dico la verità, io quando ho incontrato il mondo Linux per la prima volta, non è dell’interfaccia che ho avuto paura, anzi, quella grazie ai tanti effetti disponibili, è stata una delle cose che mi ha maggiormente incuriosito incitandomi a proseguire e non fermarmi alle prime difficoltà che si incontrano arrivando da circa 15 anni di intossicazione da Windows.

  2. Toti ha detto:

    io l’ho scaricata e installata dimenticate forse che esiste il language pack? hihihihihi

    1. TuttoVolume ha detto:

      E’ completamente in italiano?

      1. Toti ha detto:

        no,ma puoi scaricare il language pack in italiano e lo diventa:)

  3. Toti ha detto:

    comando da terminale: $sudo apt-get install language-support-it language-pack-it language-pack-gnome-it

    poi vai in amministrazione>supporto lingue e selezioni l’italiano

    1. TuttoVolume ha detto:

      Grazie Toti e buon anno

      1. Toti ha detto:

        un curioso SO da provare ma in macchina virtuale è chrome SO gira sempre su linux ma è particolare,ed è ancora in fase beta,ovviamente l’ho già provato:) forza ragazzi smanettate su stì pc mica si rompono sapete? ciao ciao ciao..

        1. TuttoVolume ha detto:

          Provato Chrome OS, ma è ancora troppo acerbo, ti consiglio Jolicloud, molto più completo, e supportato dal 98% dei netbook in circolazione.

          1. Toti ha detto:

            Provato,carinissimo.Per chi ha poca dimestichezza con installazioni e comandi in linux consiglio Ailurus una piccola ma interessante utility.
            Da terminale: wget http://ailurus.googlecode.com/files/ailurus_10.01-0revision1_all.deb

            Scaricherete il file nella vostra home doppio click per installare.

            P.S.Grazie di avermi fatto provare jolicloud:)

            ciao

  4. […] seguito al rilascio di Ylmf OS nel mese di dicembre, i creatori di questo progetto hanno deciso di rendere disponibile una […]

    1. toti ha detto:

      attenzione però quando aggiornate il sistema,non ricordo bene perchè l’ho tolto dalla macchina virtuale ma mi sembra di ricordare che perde l’interfaccia windows dopo l’aggiornamento…:)

      1. TuttoVolume ha detto:

        Quando aggiorni in che senso? cioè quando passi alla nuova relase di Ubuntu?
        E’ chiaro che l’interfaccia cambi, ma quando verrà rilasciata la relase 10.04 stabile ad aprile, anche Ylmf OS verrà aggiornato.

  5. toti ha detto:

    non ricordo bene ma l’ho aggiornato da terminale e alla fine dopo il riavvio l’interfaccia non c’era più,voglio essere preciso lo reinstallo e poi ti dico con certezza cosa lo modifica aggiornandolo:)

    1. toti ha detto:

      ricapitoliamo:per installare la lingua italiana bisogna abilitare in sistema>amministrazione>sorgenti software tutti i repository,il comando per scaricare i pacchetti è nel post precedente,dopo si abilita l’italiano in supporto lingue.Al riavvio è tutto italiano ma bisogna DISABILITARE le sorgenti software cliccate in precedenza oppure l’aggiornamento di gnome lo farà diventare un normalissimo ubuntu,piccola chicca…mettete a posto l’orologio segna ben 17 ore in avanti..è puntato sull’ora cinese:)

Rispondi