Pagheresti per gli add-on di Firefox? Forse no, ma se si tratta di una donazione spontanea?

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

firefox_add-on Gli utenti che scelgono Firefox come browser per navigare in Internet, hanno i loro buoni motivi. La velocità, e una sicurezza maggiore, può di certo aver spinto molti utenti ad installare il browser, ma sicuramente il motivo principale per cui lo fanno, consiste nella capacità di installare migliaia di add-on che estendono le funzionalità del browser, trasformandolo in tutto quello che l’utente vuole.

La community di Mozilla, è al corrente di questo, e per incoraggiare lo sviluppo di nuovi add-on, e, tra l’altro, ringraziare coloro che hanno partecipato attivamente al successo di Firefox, ora sta testando un sistema che consente agli utenti di effettuare una donazione ai creatori delle estensioni.

donazioni_estensioni_firefox Attualmente i test stanno valutando se il sistema funziona bene, e una volta pronto gli utenti potranno utilizzare PayPal per offrire una donazione agli sviluppatori. La partecipazione è facoltativa, e la scelta di PayPal assicura transizioni senza pericoli, e inoltre la possibilità di donare anche piccole somme.

Personalmente la trovo una buona iniziativa, verso i tantissimi sviluppatori che ci consentono ogni giorno di lavorare, comunicare, divertirsi o fare acquisti nel browser più versatile in circolazione, che senza gli add-on non avrebbe motivo di esistere.

Mi piacerebbe sapere se sareste disposti a versare anche pochi euro per le vostre estensioni preferite, e per quali lo fareste.

Aggiornamento: Ecco come dovrebbe essere il pulsante per le donazioni che comparirà nelle pagine degli add-on Firefox.

Contribute_add-on_firefox

7 Comments

  1. […] seguito di questo articolo: Pagheresti per gli add-on di Firefox? Forse no, ma se si tratta di … Articoli correlati: Una finestra sul web: 4 buoni motivi per scegliere Internet […]

  2. edimo ha detto:

    secondo voi è questo l’inizio della fine dei freeware di firefox???? sarebbe giusto pagare i creatori di add-ons ma secondo menn devono circolare soldi nell’open source, ma premiare i creatori in modi diversi…

  3. @edimo
    Qualsiasi progetto open source ha la possibilitá di fare donazioni, soprattutto tramite paypal, e questo non ha mai ammazzato alcun progetto (anche perché solitamente le donazioni sono a malapena sufficenti per coprire le spese dei server, nessuno ci ha mai mangiato sulle donazioni)

  4. TuttoVolume ha detto:

    No Edimo tranmquillo, Firefox sarà Open Source, e quindi freeware ancora per molto.
    Diciamo che il contributo serve solo come ringraziamento per gli sviluppatori degli add-on, e come dice Ale, di solito non si coprono nemmeno le spese. Io non conosco un modo diverso se non il vile denaro per premiare questa schiera di sviluppatori che ci regalano fior fiori di programmi, ma se tu ne conosci uno, proponilo, cosi ne discutiamo.

  5. tra parentesi mi viene da aggiungere:
    nel momento in cui mozilla decidesse di chiudere il codice chiunque é libero di prendere la versione “current” e iniziare un fork… insomma… un progetto “parallelo” che continui nonostante la chiusura.

    esattamente come é successo a mysql… appena c’e stata l’acquisizione della sun da parte di oracle parecchia gente si é salvata i sorgenti di mysql temendo che oracle volesse chiudere il progetto, cosa, peraltro, non successa 😉

  6. TuttoVolume ha detto:

    Io non credo che ci tengano a chiudere il progetto, almeno non proprio ora che le cose stanno andando piuttosto bene, e che inoltre tenderanno a migliorare ulteriormente, visto che Windows 7 arriverà senza IE installato.

    Se mai potesse accadere una cosa simile, ci sarebbe una rivolta nell’Open Source, di cui Firefox è il portabandiera. Quindi io credo sia una remota possibilità quella di Firefox a pagamento.

  7. edimo ha detto:

    beh, in effetti avete ragione ragazzi. non avevo pensato alle spese che si possono effettuare. Ma quanto è bello il mondo dell’OpenSource!!!

Rispondi