Microsoft perde il ricorso e dovrà risarcire l’azienda i4i titolare del brevetto XML.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Brevetto XML Poche ore fa, Engadget ha segnalato che la Microsoft ha definitivamente perso il suo ricorso contro la società canadese i4i nel contenzioso che riguardava il brevetto XML.

L’azienda di Redmond si è affrettata a rilasciare una dichiarazione alla stampa, dove veniva chiarito che la suite non verrà ritirata dal mercato, e che prima dell’11 gennaio 2010 sarà disponibile la nuova versione di Word 2007 che non viola il brevetto XML.

Anche Office 2010 non subirà l’effetto del provvedimento e il calendario d’arrivo non verrà alterato, visto che la nuova suite non include la tecnologia che viola il brevetto, per cui, la vicenda non dovrebbe avere nessun effetto sull’azienda, tranne che lo sborso di un sostanzioso risarcimento.

Microsoft Secondo la Reuters, Microsoft dovrà pagare la somma di 290 milioni dollari ai titolari del brevetto. Spiccioli, se confrontati con la caduta di stile che negli ultimi tempi ha visto protagonista la Microsoft che oltre questo caso, è stata accusata altre due volte in poche settimana per violazione della licenza GPL e plagio del sito Plurk.

One Comment

  1. […] Microsoft perde il ricorso e dovrà risarcire l’azienda i4i titolare… […]

Rispondi