The Lost Symbol in versione digitale ha superato le vendite di quella cartacea. E’ giunta la fine di un era?

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

amazon-kindle-ebook-reader I tempi cambiano, e noi siamo in una di quelle epoche in cui i cambiamenti iniziano ad essere evidenti. Oggi, l’edizione digitale per Kindle (l’ebook reader Amazon), "The Lost Symbol" di Dan Brown, ha superato l’edizione in formato cartaceo.

Questo non è importante per il libro in se, ma piuttosto per il fatto che è la prima volta da quando esistono i formati digitali, che un ebook vende più copie della sua controparte stampata, segnando di fatti la fine di un epoca.

Gli utenti iniziano a rendersi conto che il formato digitale è più rapido e soprattutto meno costoso. Inoltre, in caso di best-seller come quelli scritti da Dan Bown, gli utenti possono iniziare a leggere il libro due secondi dopo che questo è stato messo in vendita, e senza dover fare lunghe ore di fila in libreria.

Best book Dan Brown Lost Symbol

Personalmente non ho mai provato un Kindle o un altro ebook reader, ma credo che nulla possa sostituire la sensazione del libro fatto di carta con quel suo particolare odore. Lo stesso discorso dovrebbe valere anche per la musica o i film, ma per me avere una libreria con tutti i volumi che ho letto e che ogni tanto riguardo, mi fa sentire fiero.

I nostalgici come me, dovranno però ammettere che il passaggio al formato digitale offre numerosi vantaggi, e oltre al risparmiare soldini, in questo modo si da una consistente mano all’ambiente.

I tempi cambiano, ma quando il cambiamento è sinonimo di progresso verso qualcosa di migliore, bisogna farsene una ragione, e anzi, abituarcisi quanto prima.  (via)

A proposito, mia madre la settimana scorsa mi ha regalato due libri di Michael Connelly, Il Ragno e La Bionda di Cemento. Qualcuno di voi che li ha letti saprebbe dirmi come li ha trovati(senza il finale ovviamente)?  I miei autori preferiti per il genere, sono John Grisham, Stephen King, Giorgio Faletti e Ken Follet, mi potrebbero appassionare i thriller di questo autore? Grazie 😉

6 Comments

  1. Laura ha detto:

    Non ti so dare informazioni su questo autore, Connelly… Però se quando finisci i libri li trovi interessanti fallo sapere, potrei farci un pensierino anch’io! 😉
    Anche secondo me la sensazione che dà un libro di carta è unica, ma vorrei provare questi ebook che offrono molte opportunità; tra l’altro ho sentito che non stancano nemmeno la vista, al contrario di quanto mi viene da pensare.

    P.S.: Complimenti per il blog, ti seguo ogni giorno! 🙂

  2. TuttoVolume ha detto:

    Laura ti dico la verità, io ho provato a leggere sul portatile un ebook in formato PDF, ma dopo le prime pagine non ho più continuato. Magari sarà stato il libro a non piacermi, ma è stata la prima volta che io abbia abbondonato un libro prima di finirlo.

    Non c’è dubbio che sono comodissimi, nello spazio di un pocket puoi leggere impostando i font di un cartellone pubblicitario, e regolando la luminosità come desideri. Ancora non mi hanno conquistato completamente, eppure sarebbero indicatissimi nel mio caso, dove ogni volta che mi sposto porto con me almeno 3 libri che leggo in massimo 10 giorni, quindi risparmierei anche tanti soldi adottando questi ebook.

    Ti farò certamente sapere le mie impressioni su Connelly, intanto devo ultimare la lettura di Venuto al Mondo della Mazzantini, (che posso gia consigliarti), facendo una pausa ora perché è iniziato su Rete 4 Le ali della liberta, tratto da Stagioni Diverse di Stephen King.

    Graize a te per l’intervento, ricevo spesso commenti quando parlo di qualcosa che riguarda la letteratura, eppure pensa che ho chiuso un sito dove recensivo libri, proprio perché le visite erano pochissime. Il nome TuttoVolume (volume stava per libro) deriva da quel sito che si chiamava A Tutto Volume.

  3. […] Continua la lettura con la fonte di questo articolo:  The Lost Symbol in versione digitale ha superato le vendite di … […]

  4. Laura ha detto:

    Interessante la storia del nome! Peccato per il sito di libri, forse aveva bisogno di essere conosciuto un po’ di più, ma immagino sia frustrante impegnarsi a scrivere interventi sapendo che verranno letti da poche persone.
    Grazie per i consigli sui libri; io adoro soprattutto i gialli (la mia scrittrice preferita è Agatha Christie), ma leggo un po’ di tutto.
    Riguardo agli ebook, ora non mi resta che provarne uno per poter giudicare! 🙂

    1. TuttoVolume ha detto:

      Era una storia di qualche anno fa, quando internet era un luogo per pochi eletti che evidentemente erano interessati a tutt’altro genere di cose. Magari chissà rifarlo ora in un blog di nicchia, potrebbe essere diverso.

      Ciao Laura e buon fine settimana

  5. […] se sarà un successo come lo è stato oltreoceano, dove per la prima volta nella storia, un ebook ( The Lost Symbol di Dan Brown) è stato venduto più volte della sua controparte in versione […]

Rispondi