La protesta Fixoutlook è servita solo a dimostrare il potere di Twitter.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

fixoutlook Nella versione di Outlook 2010, la Microsoft ha previsto di utilizzare lo stesso motore di rendering di cui è provvisto Word.

Il motore di rendering in pratica è quello che si occupa di come vengono visualizzate le informazioni contenute in una mail, e quello di Word non supporta gli standard web come CSS o background.

Ecco un esempio di come appare la stessa email in Outlook 2000 e Outlook 2010:

fixoutlook 2

Questa novità ha suscitato una protesta diffusa principalmente tramite Twitter, a cui hanno risposto oltre 22.000 utenti, e questo nelle sole due giornate di vita della rivolta.

Tramite il sito Fixoutlook, è ancora possibile inviare il proprio dissenso, anche se a questo punto non è più necessario, visto che gli sviluppatori di Redmond si sono già fatti sentire. 

La risposta pubblicata sul blog MSDN è stata molto secca, senza nessuna possibilità di appello Outlook 2010 farà uso di motore di Word 2010.

Nell’articolo vengono mostrate anche alcuni screenshot e spiegato il perché secondo gli sviluppatori tale motore di rendering renderebbe migliore la composizione e la leggibilità di email create con Word.

In questo caso non è andata come si sperava, ma almeno la protesta è servita per dimostrare come sia possibile utilizzare Twitter per richiamare l’attenzione del web e ricevere risposte da chi di dovere.

2 Comments

  1. […] protesta Fixoutlook di cui ho parlato ieri, anche se non è servito a convincere gli sviluppatori Microsoft a rivedere […]

  2. […] interessanti incontrati durante la navigazione, oggigiorno i social network, e in special modo Twitter, hanno ingurgitato la maggior parte di questo genere di […]

Rispondi