Jolicloud: un nuovo web OS che sfrutta Gears e Air per completare il vostro netbook con ogni genere di applicazioni.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

jolicloud Negli ultimi anni ho provato diversi sistemi operativi on-line, ma alla fine nessuno di questi mi ha incuriosito e affascinato al punto di utilizzarlo in maniera costante.

Il problema principale di tutti questi sistemi Cloud, consisteva principalmente nel fatto che mancano le applicazioni, limitate al solo uso degli applicativi che si trovano anche in un comune smatphone.

Ora la tecnologia ha fatto un enorme balzo, e questo grazie anche agli sforzi di Adobe e Google, rispettivamente con l’arrivo di Air e Gears, applicativi che permettono di utilizzare dati e servizi presenti nella nube, proprio come se fossero normalmente installati in locale.

Jolicloud è il primo sistema operativo on-line, che sfrutta questi strumenti per rendere l’esperienza dell’utente il più vicino possibile a quella provata quando si utilizzano i software desktop based.

 

Particolarmente indicato per l’uso sui moderni netbook, Jolicloud offre una sofisticata interfaccia dove utilizzare le applicazioni in modo molto semplice e immediato. La lista delle applicazioni disponibili include anche Skype, VLC, Meebo, Gmail e addirittura Wine, strumento utilissimo per i netPC dotati di sistema operativo Linux, in grado di far girare i programmi creati per Windows anche sulle distro del Pinguino.

Il sito integra anche applicazioni che occupano una parte significativa della nostra vita nel web, oltre alle mail, il VoIP e l’instant messenger, troveremo Facebook, Twitter, Google Reader, Zoho e anche Dropbox, soluzione per la sincronizzazione dei file.

Tutte queste, e molte altre applicazioni, sono installabili e aggiornabili con un clic, tramite il pannello di gestione di Jolicloud.

Jolicloud è un progetto Open Source, quindi libero e multi piattaforma.

Per ora la versione alpha è solo ad invito, ma è possibile richiederne uno inserendo il proprio indirizzo e-mail.

6 Comments

  1. Parecchio interessante… potrei pensare di installarlo sul notebook 😛

  2. TuttoVolume ha detto:

    Si in pratica è pensato per i netbook, ma può adattarsi anche ai più grandi notebook, però non devi pensare che si tratti di un applicazione, in parole povere tu installerai un client che si sincronizza con il sistema reale installato su un server on-line.

    Puoi richiedere l’invito sul sito di Jolicloud, molto probabilmente già da domani comincieranno a distribuire i primi account Alpha privati.

  3. […] attraversata da un fulmine. La nube potrebbe significare un browser che gira completamente su un cloud computing, oppure un ibrido che viene lanciato sul desktop, ma che poi sincronizza i dati […]

  4. lol avevo giá risposto… xD comunque se hai un paio di inviti liberi manda uno.. 🙂

    1. TuttoVolume ha detto:

      Ale lo invio via mail. In pratica ti inoltro l’invito che mi hanno mandato loro, tu devi cliccare sul penultimo link, registrare un account gratuito che ti servirà una volta installato il sistema per scaricare le applicazioni, e poi troverai il link per scaricare il file .img(download HTTP o torrent). Inoltre rendono disponibile un utility che ti permette di usare il file img per creare un drive flash USB bootable che ti servirà per installare il sistema sui netbook che non hanno il lettore ottico.

      Io ancora non ho installato il sistema, volevo prima provarlo un attimino su VirtualBox, purtroppo sembra che il file sia bootable solo da drive USB, anche se non ho smanettato un pochino per vedere cosa si potesse fare, ma penso che convertendo il file in ISO, sia possibile. se sai qualcosa fammelo sapere.

  5. […] sviluppatori di Jolicloud, il sistema operativo cloud based open source, hanno appena rilasciato la versione beta, che a […]

Rispondi