Google Wave non è ancora uscito, ma ha già eclissato Bing.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

google-wave-logo Google Wave, di cui abbiamo parlato ieri, non è nemmeno stato lanciato, che già fa parlare molto di se.

Alcuni lo definiscono come l’e-mail, se questa fosse stata inventata nei tempi odierni, altri invece sono perplessi al riguardo.

Certo è che solo Google è in grado di attirare tanto clamore, per qualcosa ancora in stato embrionale, fatto sta che questa doveva essere la settimana dove tutti dovevano parlare solo di Bing, il motore di ricerca Microsoft atteso per il 3 giugno.

E invece con un tempismo, non campato in aria, ma ben studiato per eclissare la concorrenza, alla conferenza Google I/O dove i guru di Mountain View studiano le mosse per il futuro, si parla ancora di Wave cosi da calamitare le attenzioni di blog e stampa.

Personalmente preferisco quando le aziende fanno sapere apertamente le loro strategie, e non si nascondono dietro un nome in codice, per poi rivelare le prime immagini solo ad una settimana dal lancio. Per me questo è sintomo di paura. Nella fattispecie si vede Google che annuncia Wave senza timore che qualcuno gli rubi l’idea, mentre Microsoft nasconde Bing camuffandolo per Kumo, preoccupato che le innovazioni apportate, vengano fregate e implementate nei servizi della concorrenza.

Strategie diverse, ma che segnano un altro punto a favore di BigG.

10 Comments

  1. Gianni "Zack" ha detto:

    Apprezzo la tua opinione, ma non la condivido appieno: i media americani hanno commentato la cosa come un lancio forzato per oscurare il lancio di Bing. In parte è vero: Google Wave è ancora in uno stato troppo embionale, e apparentemente sembra l’unione tra Gtalk, Gmail e Gdocs.
    Il tempo ci dira…..
    Fatti sentire, ti aspetto su Gtalk per scambiare 4 chiacchere!!!!

  2. TuttoVolume ha detto:

    Ciao Gianni.
    si è vero che i rumor sono serviti a Google per oscurare Bing, ma è pur vero che la Microsoft non ha voluto impedire che succedesse, ad esempio facendo sapere qualcosa in più sul nuovo motore. Le avvisaglie le ha avute già da giovedi, poi si sapeva del Google I/O, quindi perché non ha messo in moto la macchina del marketing, facendo partire un pre-lancio e un anteprima dedicata anche solo a pochi?

    Io non ne capisco molto di queste strategie, ma so di certo che se Microsoft mi avesse permesso di provare Bing, o di sapere più informazioni sul servizio, io (compresi tutti gli atri media) di certo qualche altro post lo pubblicavo in merito. La Microsoft sembra non aver ancora afferrato che i prodotti creati per il web, vanno promossi differentemente da quelli desktop. Ormai è il marketing virale a essere quello che maggiormente influenza l’utente.

    Ciao Gianni e buon fine settimana, se ti va domani pomeriggio di sicuro sono a casa, e una chiacchierata su Gtalk o Skype la possiamo fare, ovviamente appena dopo il GP del Mugello.

  3. Gianni "Zack" ha detto:

    Ovviamente, dopo il Mugello 😉
    Comunque, non sono l’unico ad essere così pessimista:
    http://mytech.it/web/2009/05/29/google-wave-primi-dubbi-e-reazioni-negative/

  4. TuttoVolume ha detto:

    Si Gianni l’ho letto anch’io, infatti quando ho scritto il post ho inserito il permalink all’articolo su MyTech sotto a “sono perplessi al riguardo”.

    Comunque grazie!!!

    Allora domani tutti in piedi sul divano. Forza Vale!!!!

  5. gidibao ha detto:

    [OT] Ciao caro,

    buona domenica 😉 [/OT]

    1. TuttoVolume ha detto:

      Ciao Gianni grazie per la visita e buona domenica anche a te

  6. […] l’apertura per gli account OpenID, è ora possibile collegare Google/ Gmail, Yahoo!, MySpace, e tutti gli altri servizi che hanno aderito a OpenID, con il nostro profilo […]

  7. […] In anticipo sulla tabella di marcia, Microsoft lancia il nuovo motore che dovrà sostituire Live Search e confrontarsi con il rivale Google. […]

  8. […] averlo fatto con Wave, ancora una volta Google tenta di eclissare Microsoft annunciando qualcosa che forse è ancora tutta da […]

  9. […] il tempo ci dirà se Google con Wave sia riuscita nell’intento, io nel frattempo mi sono iscritto al programma. Tweet This!Share this on FacebookShare this on […]

Rispondi