Ricerca personalizzata di Google ora funziona anche quando non si è loggati.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Google ricerche personalizzate Già da un bel po’, Google utilizza la cronologia web degli utenti registrati e collegati, per fornire risultati che siano in attinenza alle esigenze. La funzione Ricerca personalizzata ora è disponibile anche per gli utenti che non hanno un account, o non sono loggati.

Questa funzione non fa altro che adeguare i risultati delle ricerche a seconda dell’utente. Ciò per Google è possibile semplicemente analizzando la cronologia delle ricerche, e mediante esse un algoritmo può far salire un risultato rispetto ad un altro.

Ad esempio, se abbiamo usato Google per cercare libri, ed eseguiamo una ricerca con la query “Il codice da vinci”, Google invece di proporre nei primi risultati i collegamenti a pagine che parlano del film, farà salire in alto nei risultati quelli che sono in attinenza con il libro.

Google ricerca personalizzata

Per gli utenti che hanno eseguito l’accesso, i dati vengono salvati nella cronologia web, mentre per gli utenti non loggati, questi vengono salvati in un cookie che dura 180 giorni.

Le ricerche in cui Google ha messo lo zampino, possono essere visualizzate cliccando sul link che compare in alto a destra.

La funzione Ricerca personalizzata è impostata di default, ma se siete preoccupati per la privacy o non vi va che Google alteri i risultati, potete disattivarla.

Rispondi