Google Goggles: BigG si affaccia nella realtà aumentata, e come sempre, lo fa alla grande.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Google Googles Android Google ha tutte le risorse e gli strumenti per sviluppare applicazioni incredibilmente innovative ed utili, ed ora che sta allargando il suo panorama, alcune riguardano la vita di tutti i giorni, e non solo quella passata davanti allo schermo di un computer.

Per sorprenderci, l’azienda californiana ora ha cominciato a scavare nel regno della realtà aumentata, tecnologia che mai come in questi ultimi mesi sta diventando qualcosa di tangibile e sempre più presente nella vita di tutti i giorni.

Google Goggles è il nome della prima applicazione per Android creata da BigG che introduce la realtà aumentata nell’uso di tutti i giorni. Si tratta essenzialmente di una applicazione che usando la fotocamera e il GPS disponibile su alcuni dispositivi mobili, permette di visualizzare le informazioni pertinenti su un oggetto o un luogo.

Google Googles libri

Per esempio, scattando una foto della copertina di un libro, grazie agli algoritmi di pattern recognition, l’applicazione cercherà in Google le informazioni riguardanti l’oggetto raffigurato. Nel caso di un libro, è possibile trovare l’ebook in Google Ricerca Libri o le informazioni sull’autore, il genere e via dicendo.

La copertina di un libro è un esempio banale, ma pensate alla foto di un paesaggio. Se si scatta una foto di un paesaggio e il dispositivo è dotato di GPS, gli algoritmi possono fornire informazioni utili sul posto in cui ci troviamo, e mostrarci i negozi vicini, il ristorante dove mangiare o le attrazioni turistiche e i musei da visitare.

Google Googles paesaggi

Una volta entrati nel museo o nel ristorante, allo stesso modo possiamo trovare informazioni su un opera o su una bottiglia di vino, sapere quando è stata fatta, da chi, dove, e tanto altro ancora, senza digitare nulla sulla tastiera, ma usando esclusivamente la realtà aumentata e Google Goggles.

Google Googles vino

Un applicazione del genere se l’avesse fornita la Nokia, ad esempio, non avrebbe avuto lo stesso impatto (almeno su di me), ma visto che Google Goggles è sostenuta da milioni di GB di dati che Google ha in suo possesso, rende la tecnologia e Android molto più interessante.

Sul sito ufficiale di Google Goggles potete ammirare altri modi d’uso dell’applicazione. Per installare Google Goggles dovrete andare su Android Market con un dispositivo dotato di Android versione 1,6 o superiore.

One Comment

  1. […] grazie alla realtà aumentata, ciò sarà possibile anche agli spettatori che assistono all’incontro dallo […]

Rispondi