Espedienti per usare Google e cercare solo le novità pubblicate nelle ultime ore.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Google search real time Google è piuttosto veloce a indicizzazione i contenuti freschi e le nuove pagine web, in genere queste vengono aggiunte ai risultati delle ricerche nel giro di pochi minuti dopo che sono stato pubblicate.

In passato abbiamo visto come sia possibile ordinare cronologicamente i risultati di Google usando un piccolo trucchetto, che al termine ci darà la possibilità di scegliere se visualizzare i risultati dell’ultimo mese, settimana o giorno.

Quest’oggi Labnol propone alcuni metodi alternativi per usare Google come motore di ricerca Real Time, e sostituire cosi gli altri servizi simili che aggregano i dati provenienti da Twitter, Digg, FriendFeed ecc…

Il primo metodo propone un hack del link creato da Google per le ricerche, molto simile a quello che vi ho precedentemente illustrato, ma che in questo caso il risultato sarà vedere solo le pagine pubblicate nelle ultime 24 ore.

Si tratta di aggiungere il parametro: & d = as_qdr all’URL di ricerca Google cosi che solo le pagine recenti indicizzate nelle ultime 24 ore, verranno visualizzate nei risultati della ricerca.

I metodi successivi sono quelli più interessanti, ecco in cosa consistono:

Per impostare il metodo descritto in precedenza come predefinito, possiamo integrare il parametro nelle configurazioni avanzate di Firefox.

search real time

Per farlo digitiamo about: config nella barra degli indirizzi di Firefox, cliccate sul pulsante Farò attenzione prometto e sostituire il valore della variabile keyword.URL con il seguente URL:

http://www.google.com/search?as_qdr=d&q =

Cliccate OK e riavviate il browser. D’ora in poi qualsiasi ricerca effettuata inserendo il termine nella barra degli indirizzi di Firefox, ci conduce direttamente ai risultati di ricerca Google recenti.

Se volete consultare i risultati di ricerca standard, senza il parametro modificato, basterà usare come input la casella di ricerca Firefox al posto della barra degli indirizzi.

Per chi usa un browser differente, oppure non è disposto a modificare le funzioni predefinite di Firefox, Labnol propone un Bookmarklet che può essere copiato nella barra dei segnalibri del browser e usato al volo per effettuare ricerche in tempo reale su Google. Il bookmarklet funziona su qualsiasi browser compreso Chrome, Firefox, IE, Opera, ecc, e una volta cliccato farà apparire un modulo dove inserire il termine da cercare.

Per installare il bookmarklet trascinate questo link nella barra dei segnalibri, oppure fateci clic con il tasto destro, e scegliete aggiungi ai preferiti.

Per finire voglio ricordarvi l’ottimo add-on per Firefox Google Enhancer, che ci consentirà di filtrare i risultati di Google in base a tipo di file, o data di pubblicazione.

Leggi anche: Domare il flusso di informazioni generato dal live streaming e sfruttarlo per essere sempre sul pezzo.

3 Comments

  1. […] esempio possiamo usare come parola chiave Google, ma escludere tutti i tweet contenenti il termine Adsense, Gmail, Maps, Docs e cosi via. Questo ci […]

  2. […] è un motore di ricerca che può combinare i risultati di Twitter con quelli di Google, dividendo la finestra del browser in due parti cosi che potremmo consultare i risultati in […]

  3. […] ricorderete quando in passato illustrai come modificare la URL per filtrare le pagine delle ultime 24 ore. Partendo da quella URL e modificandone il valore, possiamo restringere ulteriormente i […]

Rispondi