A preservare l’ambiente ci pensa il nuovo formato per documenti targato WWF.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Documenti_WWF Una volta qualcuno mi disse che i computer un giorno avrebbero preso il posto della carta usata per stampare. Chissà cosa direbbe ora quello stesso qualcuno se sapesse che ogni giorno vengono stampate migliaia di pagine utilizzando proprio il computer, molte delle quali senza alcun motivo, visto che il contenuto è già stato letto sullo schermo del PC, e in ogni modo è comunque possibile rileggerlo, sempre sullo schermo del PC e non solo, in ogni momento e in ogni luogo.

Tuttavia, la profezia non era del tutto errata, solo che  ci vorrà più tempo prima che si avveri. Avremo ancora bisogno della carta per un bel po’, ma nel frattempo possiamo almeno tentare di perdere la brutta abitudine di stampare un documento, anche se non ne abbiamo effettivamente bisogno.

WWF, l’organizzazione che da anni si occupa di sensibilizzare le persone sulla conservazione dell’ambiente e della fauna selvatica, nel tentativo di curare la nonchalance con cui gli utenti inviano comandi alla stampante, hanno avuto la brillante idea di inventare un nuovo formato per i documenti elettronici che inibisce del tutto la possibilità di stampare il suddetto.

Il formato chiamato .WWF è nuovo solo nell’idea e nella sua estensione, visto che in realtà i documenti WWF sono del tutto simili a quelli PDF. In pratica un documento di questo tipo può essere letto utilizzando un qualunque PDF reader, la visualizzazione e gli strumenti a disposizione saranno identici, tranne che per l’assenza dei comandi di stampa.

La creazione di documenti WWF è possibile grazie al software disponibile gratuitamente (per ora) sul sito SaveAsWWF. Il programma è dedicato ai sistemi operativi MAC OSX, ma a breve sarà disponibile anche per Windows.

Si arriverà all’uso diffuso di documenti in formato WWF, o vedremo avverarsi prima la profezia?

Rispondi