Google Docs permetterà di caricare e condividere ogni genere di file, ma non chiamatelo GDrive.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Google-Documenti-Hosting-web Le indiscrezioni su GDrive sono sempre state smentite con insistenza da Google, che anche se offre una grande quantità di spazio per l’archiviazione dei file sul web in strumenti come Picasa, Google Docs e anche Gmail, non dispone ancora di un servizio vero e proprio per la condivisione di file di ogni genere.

Questo presto potrebbe cambiare, e anche se Google insiste sul fatto che GDrive non c’è nessun progetto chiamato GDrive, nelle prossime settimane gli utenti avranno modo di caricare e condividere qualunque tipo di file utilizzando Google Docs.

I file caricati possono essere tenuti privati o marcati come pubblici e condivisi con altri utenti. Inoltre, file di testo, presentazioni, documenti PDF e immagini si potranno visualizzare direttamente dal browser.

Per gli account gratuiti il limite per ogni file sarà di 250 MB, e 1 GB lo spazio disponibile. Per ulteriore spazio di archiviazione si dovrà optare per un account a pagamento, che visti i recenti ritocchi al tariffario, risultano altamente competitivi e un ottima alternativa ad altri servizio di hosting.

Hosting-Google-Docs

Anche se non si chiama GDrive, il funzionamento è lo stesso pronosticato qualche mese fa, e in vista di Chrome OS era del tutto chiaro che Google si muovesse in questa direzione.

La funzione verrà resa disponibile progressivamente nelle prossime settimane e sarà notificata da un messaggio in alto a destra nella pagina del vostro profilo su Google Documenti.

One Comment

  1. […] file usando la suite per l’ufficio di Google, e anche se il servizio non è indipendente e non si chiama GDrive, le specifiche sono quelle che avevamo già avuto modo di commentare qualche giorno […]

Rispondi