IsoHunt condannato senza nemmeno un processo.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Condannato IsoHunt Essere l’amministratore di un tracker torrent o un sito per la ricerca dei file torrent, di questi tempi è molto duro. La major stanno dando dura battaglia al mondo del download selvaggio, e dopo nomi celebri come The Pirate Bay e Mininova, l’ultimo a farne le spese si chiama IsoHunt, 3° nella classifica dei 25 siti torrent più visitati del 2009.

La sentenza, pronunciata senza nemmeno eseguire il processo, ha dato ragione alla Columbia Pictures che ha chiesto la chiusura del sito perché su di esso circolavano contenuti protetti da diritto d’autore.

Tuttavia, il giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti non si è appellato sulla violazione, ma sembra che nel processo sommario abbiano pesato le dichiarazioni di Gary Fung, proprietario di IsoHunt, che  secondo il giudice incitano gli utenti a commettere l’infrazione, in quanto, recita Gary Fung, “la violazione del copyright non è un reato come potrebbe essere il furto”.

Gli avvocati che difendono l’amministratore del sito ricorreranno in appello, anche se sembra molto improbabile che la condanno venga ribaltata, quindi se siete utenti di IsoHunt, vi conviene cercare fin da subito un alternativa.

Rispondi