L’ultimo Google Chrome 4 supporta di default estensioni e sincronizzazione dei segnalibri.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Google_Chrome_Estensioni Gli sviluppatori del browser Chrome, hanno letteralmente bruciato tutte le tappe, tanto che in poco più di un anno siamo passati dalla prima alla quarta versione del browser.

Durante tutto questo periodo, la svolta per Chrome è stata quando sono iniziate ad arrivare le estensioni che cosi come gli add-on per Firefox, consentono di aggiungere nuove caratteristiche al browser e personalizzarlo secondo le proprie esigenze.

Anche se la gallery delle estensioni per Chrome ha debuttato già da qualche settimana, solo oggi è stata rilasciata la prima versione stabile del browser che le supportana in modo predefinito.

L’aggiornamento all’ultima versione del browser Chrome 4, aggiunge la possibilità di installare e gestire le estensioni senza particolari procedure o modifiche al collegamento dell’applicazione.

Google-Chrome-Estensioni

Inoltre, anche l’utility per la sincronizzazione dei segnalibri, ora diventa uno strumento a disposizione di tutti gli utenti che hanno un account Google, e quindi non solo per gli impavidi tester che eseguono la relase Dev Channel.

Il numero delle estensioni disponibili per Chrome, anche se lontano da quelle per Firefox, è notevolmente cresciuto da quando l’8 dicembre scorso venne inaugurata la gallery, e adesso che l’installazione riguarda tutti gli utenti che hanno scelto il browser di Google, la tendenza sarà in netto aumento.

3 Comments

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Tuttovolume, feedrssalessio. feedrssalessio said: Google Chrome: estensioni e sincronizzazione dei segnalibri ufficializzate per tutte le versioni stabili. http://ff.im/-eQOtN […]

  2. […] molti utenti affezionati a Firefox, il supporto delle estensioni integrato nell’ultima versione di Chrome, non è sufficiente a giustificare il definitivo abbandono del Panda Rosso che in fatto di […]

  3. […] possibilità di sincronizzare i segnalibri, è già una realtà integrata nel browser Google Chrome, ma gli sviluppatori vogliono spingersi […]

Rispondi