Recuperare i file cancellati anche da dischi danneggiati o formattati.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

RIP Il backup preventivo dei file è un operazione importantissima se non si vuole correre il rischio di vedere svanire nel nulla mesi o anni di lavoro, tuttavia, dovete sapere che salvare i dati, su qualsiasi supporto, non assicura comunque l’immortalità del backup.

Non mi ricordo il manager di quale azienda disse, “gli hard disk si rompono prima o poi, non è una questione di se, ma di quando”, parole che non potrebbero essere più vere.

L’ideale sarebbe creare e conservare 3 copie di backup, ovviamente in 3 differenti supporti. Non tutti possono assolvere questo compito, e in alcuni ambienti sarebbe anche spropositato, quindi mettetevi l’anima in pace, prima o poi capiterà anche a voi la sciagura più tragica a cui si può andare in contro quando si utilizza un PC, e chi già da qualche anno smanetta con i computer lo sa ed è per questo che ha una paura nera di perdere tutti i file conservati senza alcun preavviso.

Quando succede la sventura, c’è ancora qualcosa che possiamo tentare prima di iniziare a disperarci.

Negli ultimi tempi si sono diffusi diversi programmi in grado di tentare il ripristino dei dati cancellati da un disco rigido. Molti di questi sono gratuiti e funzionano anche piuttosto bene, ma i migliori risultati si ottengono con i programmi commerciali capaci di recuperare i file anche in casi disperati.

EASEUS è una delle aziende più conosciute nel campo degli strumenti che lavorano con i dischi e le partizioni. Nel suo catalogo si trovano programmi per eseguire backup, partizionare gli hard disk e anche recuperare i file cancellati per errore o dai supporti danneggiati.

EASEUS Data Recovery Wizard è un software della categoria SOS Recupero Dati. Esso fornisce gli strumenti per analizzare e tentare il recupero dei file cancellati per errore umano o a causa di un malfunzionamento del sistema o l’attacco di un virus informatico su partizioni formattate con il file system FAT12, FAT16, FAT32, NTFS/NTFS5.

Il recupero è possibile anche dalle partizioni formattate e dai dischi che presentano una tabella delle partizioni danneggiata e che quindi non possono più essere letti dal sistema operativo.

La procedura è semplificata da comodi wizard che accompagnano anche gli utenti con poca esperienza. La prima schermata del file presenta le 3 opzioni di recupero.

EASEUS Data Recovery Wizard-Finestra-Principale

Scelta quella che fa al caso nostro, e il disco da analizzare, EASEUS Data Recovery Wizard avvierà la scansione. Il tempo necessario per il completamento dipende dalla grandezza del disco o partizione.

EASEUS-Data-Recovery-Wizard-Scansione-Disco

Al termine, in una finestra simile a quella di Esplora risorse, verranno elencati tutti i file che possono essere recuperati. La lista può essere lunghissima, quindi se sapete il formato del file o la dimensione, potete aiutarvi utilizzando l’ordinamento delle colonne.

EASEUS-Data-Recovery-Wizard-File-Recuperati

I file non hanno il loro nome originale, ed è per questo che per andare sul sicuro vi conviene selezionare tutti i file con un determinato formato.

Scelti quelli da recuperare, è sufficiente indicare la cartella dove verranno ripristinati e confermare l’operazione cliccando su Next.

EASEUS-Data-Recovery-Wizard-posizione-File-Recuperati

Ora non vi resta che aprire la cartella scelta per i recupero, e controllare se i file recuperati sono quelli che speravate.

Come vi dicevo, EASEUS Data Recovery Wizard è un programma commerciale, quindi bisogna comprare una licenza (69 dollari) per poterlo utilizzare. Ma, se fate in fretta, per un periodo limitato, è possibile scaricarlo gratuitamente ed utilizzarlo senza nessuna limitazione ne di tempo, ne di funzioni.

EASEUS Data Recovery Wizard può essere installato su Windows 2000, XP, Vista e 7

Link: EASEUS Data Recovery Wizard Gratis

(via)

3 Comments

  1. […] programmi per recupera i file cancellati sono alla portata di tutti, e non immaginereste nemmeno quanti dati riservati sono stati consegnati […]

  2. Claudio ha detto:

    E’ vero, il programma è fantastico. Peccato però che su circa 50 file di varia natura recuperati se ne legga uno solo perché gli altri sono tutti danneggiati. Che si può fare in questi case per poterli leggere?

  3. TuttoVolume ha detto:

    Ciao Claudio

    Puoi fare poco o nulla. Prima però io farei una prova con il programma TestDisk (http://www.cgsecurity.org/wiki/TestDisk_Download).
    Ciao

Rispondi