Montare file VHD in Windows 7 dal menu contestuale grazie a VhdAttach.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Monta file VHD in Windows 7 L’ultimo sistema operativo Windows 7, porta con se anche la possibilità di gestire i file VHD, un formato usato per creare hard disk virtuali che hanno le stesse caratteristiche di un disco reale. In un hard disk virtuale VHD, si possono semplicemente archiviare i file, oppure usarlo come base per avviare un sistema operativo.

Questa caratteristica di Windows 7, associata al programma Disk2vhd di cui vi ho parlato qualche giorno fa, ci permette di convertire un sistema operativo per trasformarlo in file VHD. In questo modo possiamo testare programmi o giocare con le impostazioni del sistema operativo virtuale, senza temere di compromettere il sistema reale.

Una volta creato il file VHD, dobbiamo montarlo usando il tool Gestione Disco di Windows 7. Anche se la procedura è abbastanza semplice, se vogliamo sfruttare per bene il supporto dei file VHD di Windows 7, abbiamo bisogno di qualcosa di più semplice e immediato.

Questo è proprio quello che si prefigge VhdAttach, un utilissimo strumento che accelera il processo aggiungendo due voci al menu contestuale.

Monta file VHD

Una volta installato VhdAttach, basterà cliccare con il tasto destro sul file VHD, e direttamente dal menu contestuale avremo a disposizione le opzioni per montare o smontare l’hard disk virtuale, nonché un interfaccia dove visualizzare i dettagli del file VHD. Dopo montato, il disco virtuale apparirà nelle risorse del computer assieme agli altri dischi e partizioni. Smontare il disco è altrettanto semplice.

VhdAttach è disponibile gratuitamente per Windows 7 e Windows Server 2008.

Ne approfitto per ricordarvi che siete ancora in tempo per scaricare gratis i file VHD di Windows XP e Windows Vista resi disponibili dalla Microsoft, e che vi permettono di usare gratuitamente i due sistemi per 120 giorni.

Rispondi