Chrome OS Diet: eseguire Chrome OS da drive USB.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

Chrome OS Diet Cosi come Linux e tanti altri progetti open source, anche Google Chrome OS essendo rilasciato come progetto aperto, da la possibilità a chiunque di compilare il codice sorgente per personalizzare il sistema.

Questo, assieme al lavoro di sviluppatori indipendenti, ci ha permesso di provare Chrome OS in anteprima installandolo in una macchina virtuale.

Sono passati pochi giorni dal rilascio, eppure sono già tante le versioni compilate del codice, segno che il progetto Chrome OS interessa moltissimo la community Open Source che ne ha intuito il potenziale, e sa che il potere di Google potrebbe dare una grossa mano alla diffusione capillare, arrivando dove finora non sono riuscite altre aziende che da anni si impegnano nella distribuzione di questa o quell’altra distro Linux.

Da un paio di giorni circola una nuova versione di Chrome OS, stavolta pensata per essere avviata da drive USB, il che permette di provare il sistema nel suo habitat naturale, ovvero i netbook.

Si chiama Chrome OS Diet, e infatti il lavoro dello sviluppatore è stato proprio quello di alleggerire quanto più possibile il file rimuovendo tutto ciò che non è necessario, riuscendo comunque a garantire il supporto per un ampia gamma di netbook.

L’archivio Chrome OS Diet pesa appena 300 MB (niente in confronto agli 8GB della versione Chrome OS rilasciata dalla Dell), che diventano 950 una volta estratto il file IMG, il che significa che per installarlo sarà sufficiente una chiavetta USB da 1 GB.

Per copiare il file IMG nel drive USB si deve ricorrere al tool Win 32 Disk Imager, un piccolo programma gratuito che non necessità di installazione.

Chrome OS Diet su drive USB

Lanciato il tool, basterà indicare il percorso del file Chrome OS Diet.img, la lettera dell’unità USB e cliccare su Write. Dopo un minuto circa, l’operazione sarà conclusa. A questo punto non dovrete far altro che collegare la chiavetta USB al netbook ed eseguire il boot da USB.

Chrome OS Diet dovrebbe permettere anche il funzionamento della connessione WiFi, in ogni caso potete collegare il cavo ethernet, ma la connessione dovrà essere disponibile, in quanto senza Chrome OS si fermerà alla finestra di Login.

ChromeOSLogin

Chrome OS Diet può essere eseguito anche su PC desktop o comuni portatili e sul sito si trovano le istruzioni per copiare il file sul drive USB anche da Linux (basta impartire un semplice comando da Terminale) o Mac OS X.

(se non avete un gestore di archivi compatibile con il formato .tar.gz, potete scompattare l’archivio con PeaZip, programma portable che non richiede installazione)

 

2 Comments

  1. […] la piccola sbirciatina di qualche settimana fa e la possibilità di provare Chrome OS da chiavetta USB o mediante macchina virtuale, ora iniziano a circolare le prima indiscrezioni su quelle che […]

  2. Marc Henessy ha detto:

    i installed Chrome OS on two of my netbooks. the Chrome OS works great and its loading time is very fast too.

Rispondi