Session Saver: plugin per salvare le sessioni in Google Chrome.

Il contenuto è stato pubblicato oltre 360 giorni fa. Informazioni, collegamenti e elementi presenti nell’articolo potrebbero non essere aggiornati/raggiungibili.

chrome plugin I costante lavoro degli sviluppatori, ha migliorato notevolmente le ultime versione di Google Chrome, che anche se non ancora stabili e definitive, integrano numerose nuove funzioni estese ulteriormente dal crescente numero di estensioni rilasciate.

Nell ultime settimana in un solo colpo è stato integrato il supporto per i temi, e la possibilità di sincronizzare i segnalibri. Anche gli sviluppatori esterni si danno da fare, e cosi in contemporanea alla funzione Sync integrata, anche Xmarks ha aggiunto Chrome ai browser supportati.

Oggi sono venuto a conoscenza di una nuova estensione molto interessante, che aggiunge la possibilità di salvare le sessioni di navigazione.

Session Saver, stando a quello che dice lo sviluppatore, dovrebbe funzionare in Google Chrome 30.197.11 e Google Chrome 4.0.201.1 dev build. 

session saver chrome plugin

Per installare l’estensione, occorre prima abilitare Chrome aggiungendo il parametro “–enable-extensions” al collegamento, raggiungere la pagina di download sul forum Chrome Plugin, e cliccare sul link Download Latest Version.

Chrome non richiede il riavvio cosi come Firefox, e quindi vedrete subito una piccola icona aggiunta alla barra di stato. Un clic su tale icona aprirà la finestra principale di Session Saver da cui si potrà salvare o ripristinare le sessioni.

03_SavedASession

Le precedente sessioni di navigazione vengono visualizzati in un menu a tendina e identificate da un nome univoco che viene dato loro nel momento in cui vengono state salvate.

Le sessioni possono essere esplorate anche facendo clic sul pulsante Show URL che aprirà una finestra con i dettagli su tutte le sessioni memorizzate e gli URL.

session saver show url

Il lavoro da fare è ancora tanto, visto che si dovranno prima rendere definitive le versioni di Chrome, ma di questo passo non mi meraviglierei di vedere una collezione di estensioni al pari di Firefox entro un paio di anni.

Rispondi